Come superare la paura di volare

Superare la paura di volare può non essere semplice, ma con un po' di autocontrollo e i nostri consigli, siamo certi che riuscirete finalmente a godervi il volo.

Se non affrontata nel modo giusto, molto spesso la paura di volare può rappresentare un vero e proprio limite, correndo il rischio di trasformare l’esperienza di viaggio in una fonte di ansia e agitazione. Si tratta di un sentimento piuttosto comune, considerando che circa un italiano su due dichiara di avere paura di viaggiare in aereo.

Per rendersene conto basta guardarsi intorno una volta saliti a bordo e fare caso a tutti quei dettagli che lasciano intendere che un passeggero stia facendo un enorme sforzo per superare le proprie paure: la sudorazione inizia ad aumentare a dismisura e ci si aggrappa alle maniglie del proprio sedile con tutta la forza che si ha in corpo.

La paura di volare può colpire tutti, non importa se si tratta di viaggiatori sporadici o di frequent flyer. Sapere di non poter scendere dall’aereo fino a quando non si è arrivati a destinazione, non avere la possibilità di abbassare il finestrino per prendere una boccata di ossigeno e l’idea di starsene sospesi a mezz’aria sono solo alcuni dei motivi che possono scatenare la paura di volare.

Qualsiasi sia il motivo scatenante alla base della paura di volare – anche conosciuta come aerofobia – esistono una serie di tecniche e accortezze che si possono mettere in pratica per riuscire a controllare questo sentimento di ansia con il fine di godersi il proprio viaggio in aereo senza correre il rischio di farsi colpire da un vero e proprio attacco di panico durante il volo.

Informarsi

Uno dei modi migliori per superare la paura di volare consiste nell’informarsi prima della partenza e avere una chiara idea su cosa aspettarsi da un viaggio in aereo.

Essere a conoscenza di cosa succederà in volo, specialmente durante la fase di decollo e di atterraggio, può servire a non interpretare in maniera erronea normali condizioni di volo e avere una percezione più realistica di cosa succederà, evitando così di farsi prendere dal panico davanti a una normalissima fase di turbolenza o davanti ad altre situazioni di ordinaria amministrazione.

Cercare di capire il funzionamento di un aereo a livello tecnico – ovvero cosa permette a un aereo di volare, come funzionano i sistemi di sicurezza, come vengono addestrati i piloti, eccetera – può essere un ottimo modo per superare la paura di volare.

La mente umana ha paura di ciò che non conosce: l’informazione quindi è un’ottima arma per superarla.

Parlare con amici e parenti

Considerando che un italiano su due dichiara di avere paura di volare, quale modo migliore di affrontare questa paura se non parlandone con amici e parenti? Provate a confrontare la vostra paura con chi ha già affrontato e superato lo stesso disagio o con chi è abituato a viaggiare spesso.

Non esiste modo migliore di superare una paura se non attraverso la razionalizzazione della stessa: e quindi via libera a tutte le domande che possano servire a tranquillizzare la mente. Ascoltare l’esperienza diretta di una persona che si conosce già e di cui ci si fida può essere di grande aiuto.

Fare esercizi di visualizzazione

Anche se può sembrare un approccio un po’ bizzarro, abituare la propria mente ad affrontare una situazione di disagio emotivo può essere un ottimo modo per superare la propria paura.

Questi esercizi di visualizzazione possono essere messi in pratica fin da qualche giorno prima della partenza.
Provate a ritagliarvi qualche minuto solo per voi, a sedervi in un luogo che vi faccia sentire al sicuro, a chiudere gli occhi e cercare di visualizzare nella vostra mente tutte le fasi che precedono il vostro viaggio.

Dal tragitto dalla propria casa all’arrivo in aeroporto, dal momento del check in al controllo sicurezza e a tutte quelle pratiche che bisogna affrontare prima di salire a bordo di un aereo. Provate anche a immaginarvi una volta in volo, seduti con le cinture allacciate mentre siete in fase di crociera comodamente sereni e rilassati. Immaginate poi la fase di atterraggio e provate a proiettarvi fuori dall’aereo, una volta arrivati a destinazione in tutta calma e tranquillità.

Abituate la mente ad affrontare tutte quelle situazioni nuove che potrebbero generare ansia in modo da avere un’idea di cosa vi aspetta.

Avere qualche accortezza prima del volo

Per evitare che la propria aerofobia possa trasformarsi in un vero e proprio limite o – peggio ancora – in una scintilla capace di scatenare un attacco di panico, è bene fare attenzione a qualche piccola accortezza prima di salire a bordo di un aereo.

Il consiglio è quello di evitare di assumere cibi o bevande eccitanti come cioccolato, caffè, energy drink o super alcolici. Preferibilmente sarebbe ideale arrivare in aereo ben riposati per evitare che la stanchezza aumenti la sensazione di paura o di ansia.

Alcuni passeggeri scelgono di assumere dei calmanti naturali prima di affrontare un volo: provate a contattare il vostro medico di fiducia per capire se si tratta di una buona opzione anche per voi.

Naturalmente inutile dire di cercare di allontanare il più possibile pensieri negativi dalla propria testa: è assolutamente sconsigliato guardare film o leggere articoli o libri che parlino di disastri aerei o di attacchi terroristici.

Ricordate inoltre di indossare dei vestiti comodi: evitate quindi indumenti che possano aumentare una sensazione di soffocamento come cravatte, magliette particolarmente accollate o maglioni a collo alto.

Parlare con il personale di volo

Considerando che la paura di volare è una fobia che accomuna un passeggero su due, informare il personale di volo della vostra paura una volta saliti a bordo può essere un’ottima alternativa per cercare di tranquillizzare la mente.

Il personale di volo infatti è ben addestrato ad affrontare questo genere di situazioni e in questo modo sarete certi di ricevere tutte le rassicurazioni e l’assistenza di cui potreste avere bisogno. Inoltre, sapere di poter contare sull’esperienza di qualcuno abituato a gestire questo genere di situazioni servirà a calmare la vostra mente e a farvi sentire maggiormente al sicuro.

Per rassicuravi durante una turbolenza o in altre situazioni che vi causino ansie, chiedete pure info e chiarimenti alle hostess, vedrete che nel 99% dei casi non c’è motivo di temere alcunchè.

Intrattenimento durante il volo

Un altro modo per superare la paura di volare consiste nel distrarsi e intrattenersi durante la fase di crociera. Portate con voi un libro, un cruciverba o un tablet su cui guardare un film o un dispositivo su cui poter ascoltare un po’ di musica, meglio ancora se rilassante.

Distraetevi chiacchierando con la persona seduta accanto a voi, evitando naturalmente di parlare in maniera troppo approfondita della vostra paura di volare, ma piuttosto concentrandovi su altri discorsi. L’obiettivo è quello di distrarre la mente e di trascorrere la durata del volo nel modo più rilassato possibile.

Se potete, portate un oggetto a voi caro che serva a farvi sentire al sicuro.

Scegliere il posto giusto

Meglio scegliere un posto accanto al finestrino, al centro o vicino il corridoio? La risposta a questa domanda è piuttosto soggettiva e cambia a seconda del passeggero: sedersi accanto al finestrino può servire a distrarre la mente mentre si guarda il panorama che scorre sotto i propri occhi, sedersi al centro permette di avere due braccioli a cui aggrapparsi in caso di ansia improvvisa, mentre un posto corridoio può aumentare quella sensazione di libertà di movimento.

Individuate il posto che vi fa sentire maggiormente sicuri e a vostro agio e, qualora non vi sia stato assegnato, parlate pure con il personale di bordo per chiedere di essere spostati.

A volte anche sedersi nelle prime file può essere di aiuto per affrontare la propria paura di volare.

Sgranchirsi le gambe durante il volo

Dopo aver superato la fase di decollo, decidere di alzarsi per fare quattro passi e sgranchirsi le gambe può essere un ottimo modo distrarsi e superare la paura di volare.

Fare un salto al bagno per sciacquarsi la faccia e guardarsi allo specchio per ritrovare contatto con se stessi, osservarsi intorno e vedere cosa fanno gli altri passeggeri per affrontare il volo in totale tranquillità può servire a rilassare la mente.

Volare accompagnati

Non importa se si tratta del vostro primo o centesimo viaggio in aereo, un ottimo modo per superare la propria paura di volare consiste nel partire in compagnia di una persona conosciuta.

Il senso di abbandono misto ad ansia e paura può essere un terribile compagno di viaggio: se ne avete la possibilità cercate di volare in compagnia di una persona di cui vi fidate che possa aiutarvi a sentirvi maggiormente al sicuro, meglio ancora se si tratta di una persona che ha già preso un aereo altre volte. Mal che vada vi ritroverete a stringergli la mano senza sentirvi troppo in imbarazzo.

Volare spesso

Come in tutto nella vita, il modo migliore per superare una paura consiste nell’affrontarla. L’esperienza insegna e, anche in questo caso, ciò che all’inizio può apparire come un ostacolo insuperabile tende a diventare sempre più gestibile grazie al potere dell’esperienza.

Se siete riusciti a salire a bordo di un aereo e a mettere da parte i sentimenti di ansia, datevi pure una pacca sulla spalla, sentitevi fieri di voi stessi ma cercate di volare il più spesso possibile: solo in questo modo riuscirete a mantenere la vostra mente allenata e ad affrontare la vostra fobia senza eccessivi problemi.

Seguire un corso per superare la paura di volare

Se la paura di volare continua a non passare nonostante tutti i consigli che vi abbiamo dato sinora e allo stesso tempo siete fortemente determinati a superarla, vi consigliamo di iscrivervi a un corso per superare la pura di volare organizzati da alcune compagnie aeree.

Ad esempio Alitalia organizza corsi a pagamento a Roma e Milano che includono incontri con psicologi e comandanti di aereo, simulazioni di volo interattive, esercizi di rilassamento e addirittura un vero e proprio volo di test. Potete trovare maggiori informazioni sul sito dedicato Voglia di volare.

In alternativa, sempre a pagamento, potete seguire il corso online di easyJet o seguire uno dei seminari di gruppo organizzati da Lufthansa-Air Dolomiti.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.3 su 6 voti
Condividi