Come richiedere l’assistenza speciale in aeroporto

Come fare per avere assistenza in aeroporto, quando se ne ha diritto e che tipo di servizi è possibile richiedere.

Se siete alla ricerca di informazioni su come richiedere assistenza speciale in aeroporto per portatori di handicap, anziani o persone con ridotta mobilità, in questo articolo troverete tutte le indicazioni di cui avete bisogno.

Richiedere assistenza è semplicissimo: basta essere a conoscenza di tutte le procedure necessarie per non avere nessun problema e potersi godere il proprio viaggio in aereo in tutta serenità.

Chi ha diritto a ricevere assistenza speciale in aeroporto?

Secondo quanto stabilito dall’Enac ( l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), tutti passeggeri affetti da disabilità e tutte le persone a mobilità ridotta possono godere degli stessi diritti di tutti gli altri passeggeri.

Il servizio di assistenza speciale viene fornito in maniera totalmente gratuita e senza alcun costo aggiuntivo sul prezzo del biglietto. Secondo quanto stabilito dal regolamento sui diritti delle persone a mobilità ridotta nel trasporto aereo, le compagnie aeree hanno l’obbligo di accettare una prenotazione da parte di un passeggero con disabilità.

I paesi dell’Unione europea e tutti gli altri paesi interessati (ovvero i paesi facenti parti dell’Associazione europea di libero scambio (EFTA) sono obbligati a stabilire sanzioni in caso di inosservanza delle norme e designare organismi indipendenti per prendere sotto esame eventuali denunce dei passeggeri.

I gestori aeroportuali pertanto sono tenuti a fornire assistenza a:

Cosa fare per richiedere il servizio di assistenza in aeroporto?

I passeggeri che hanno bisogno di ricevere assistenza speciale dovranno mettersi in comunicazione con la compagnia aerea o con l’operatore turistico al quale si sono affidati almeno 48 ore prima del proprio viaggio, per fare in modo che la richiesta di assistenza possa venire comunicata alle attività aeroportuali per tempo.

Il tipo di assistenza speciale prenotata sarà riportata sulla carta d’imbarco del passeggero.

È fondamentale controllare che la sigla corrisponda con il servizio richiesto.

Ecco come interpretare i codici internazionali d’identificazione dei servizi di assistenza a terra:

Tutti i passeggeri che hanno richiesto un servizio di assistenza dovranno presentarsi al banco per l’assistenza speciale con almeno 2 ore di anticipo rispetto alla partenza del volo. Inoltre, dovranno recarsi alla porta d’imbarco con almeno 30 minuti di anticipo rispetto alla partenza del volo.

Che genere di servizi di assistenza possono essere richiesti?

I passeggeri hanno diritto a richiedere un servizio di assistenza in aeroporto per tutti i voli (non importa se si tratta di voli di linea, charter o low cost) che sono in partenza o in transito da un aeroporto comunitario.

Lo stesso vale anche per tutti i voli in partenza da un Paese non UE ma che hanno come destinazione finale un aeroporto UE, laddove la compagnia aerea in questione sia comunitaria.

Tuttavia, è possibile ottenere maggiori informazioni su come richiedere i servizi di assistenza in aeroporto consultando la Carta dei diritti del passeggero pubblicata dall’ENAC.

Tutti i passeggeri hanno diritto a richiedere i seguenti servizi:

Per maggiori informazioni è possibile contattare:

– l’assistenza italiana al numero 800 89 81 21 dalle 8.00 alle 20.00, tutti i giorni tranne il sabato e la domenica

– l’assistenza europea al numero 00 800 67 89 10 11 dalle 9.00 alle 18.00 ogni giorno della settimana



Assistenza per anziani

Anche per quanto riguarda l’assistenza agli anziani, il regolamento CE 1107/2006 stabilisce che tutte le persone disabili, con mobilità ridotta e anziane abbiano diritto a usufruire dell’aereo come mezzo di trasporto.

Così come è stato messo in evidenza nei paragrafi precedenti, gli anziani che hanno bisogno di richiedere assistenza speciale aeroportuale avranno bisogno di presentare la propria richiesta almeno 48 ore prima della partenza del volo e di contattare la compagnia aerea, l’agenzia viaggi o il tour operator con cui è stata effettuata la prenotazione del volo.

La richiesta di assistenza verrà mostrata sulla carta di imbarco del passeggero ed è importante accertarsi che corrisponda al servizio richiesto.

Apparecchiature mediche e cane guida

A tutti i passeggeri che soffrono di diabete è consentito trasportare una quantità di insulina sufficiente per tutto il viaggio, naturalmente accompagnata dal relativo certificato medico da presentare ai controlli durante le operazioni d’imbarco.

È necessario inoltre precisare qualora il passeggero abbia bisogno di trasportare apparecchiature mediche o elettromedicali oppure se ha bisogno di un cane guida.

A questo riguardo, è bene ricordare che tutte le compagnie aree mondiali consentono al cane guida di viaggiare in cabina gratuitamente a patto che vengano forniti tutti i documenti necessari che garantiscano che si tratta di un cane di assistenza speciale.

Per fare in modo che venga ammesso a bordo, è necessario che il cane guida in questione:

In questo caso si consiglia di effettuare il check-in del proprio volo almeno 120 minuti prima della partenza.

I nostri consigli

Il servizio di assistenza ai passeggeri disabili o anziani potrebbe essere soggetto a disponibilità, per questo motivo è importante comunicare con la compagnia aerea per tempo.

Ogni passeggero ha diritto a portare gratuitamente fino a due attrezzature per la mobilità.

I casi di imbarco o prenotazioni di volo negate si possono verificare in condizioni particolarmente eccezionali, nel caso in cui non ci fosse posto per persona disabile nell’aeromobile o per problemi legati alla sicurezza.

Considerando che ogni compagnia aerea segue i propri regolamenti, vi suggeriamo di controllare con anticipo il sito web della compagnia aerea con cui volerete, dando particolare attenzione alla pagina dedicata ai servizi previsti per le persone disabili, a mobilità ridotta o con esigenze speciali.

Documenti utili

Cliccando sui bottoni di seguito potrete scaricare alcuni utili documenti relativi ai diritti delle persone con disabilità o ridotta mobilità nel trasporto aereo e un comodo vademecum con le risposte alle domande più frequenti, redatto dall’ENAC.

attach_fileI diritti delle persone con disabilità attach_fileDomande frequenti

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.5 su 37 voti