Come prendere l’aereo per la prima volta

Guida completa per chi vola per la prima volta. Tutti i passi da seguire da quando si arriva in aeroporto a quando si atterra a destinazione.

Se siete alla ricerca di informazioni su come prendere l’aereo per la prima volta, in questo articolo troverete tantissimi consigli per conoscere passo dopo passo le pratiche da svolgere in tutta tranquillità in aeroporto prima della partenza.

Per quanto siano affascinanti, gli aeroporti possono essere dei luoghi dispersivi e confusionari, specialmente per chi si prepara a volare per la prima volta o per chi non è un viaggiatore frequente.
Spesso la fretta e l’agitazione possono giocare dei brutti scherzi, facendoci correre il rischio di cadere in dei semplici errori che avremmo potuto evitare.

Nessuna paura, quindi, perché siamo certi che tutte le informazioni contenute in questo articolo saranno di grande supporto per chiunque si prepari a prendere l’aereo per la prima volta.
Vi guideremo infatti passo passo a prendere il vostro primo volo, da quando metterete piede in aeroporto fino a quando salirete sull’aereo (e oltre).

Allacciate le cinture di sicurezza e preparatevi al decollo!

Da sapere prima di andare in aeroporto

Termini aeroportuali

Prima di iniziare, vi proponiamo un piccolo glossario per aiutarvi a comprendere meglio qualche termine tecnico utilizzato all’interno di questa guida.

  • Area Schengen: è l’area che comprende i 26 Stati europei che hanno deciso di eliminare i controlli alle frontiere, funzionando quindi, dal punto di vista dei viaggi internazionali, come un unico paese. Per maggiori info cliccate qui.
  • Check in: procedura di ammissione e accettazione al volo, attraverso la registrazione e verifica dei documenti personali.
  • Check in online: ovvero l’effettuazione del check-in sul sito web della compagnia o attraverso l’app per smartphone.
  • Gate: porta di imbarco all’aereo.
  • Terminal: edificio dell’aeroporto che permette il trasferimento dei passeggeri dal sistema di trasporto terrestre a quello aeronautico.
  • Ritiro Bagagli: area designata al ritiro del proprio bagaglio da stiva.

Documenti di viaggio necessari per volare

Per poter prendere l’aereo avrete bisogno di mostrare un vostro documento di identità in corso di validità.

Se viaggiate in Italia e in Europa all’interno dei paesi che fanno parte dell’area Schengen, avrete bisogno di mostrare la vostra carta di identità con una validità residua di 6 mesi a partire dalla data del vostro viaggio.

Se viaggiate in Europa verso paesi che non hanno sottoscritto gli accordi Schengen o che non fanno parte dell’Unione Europea, avrete bisogno del passaporto, eccezion fatta per paesi che hanno stabilito degli accordi bilaterali con l’Italia.

Per tutti i voli verso paesi extra europei è obbligatorio viaggiare con un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi a partire dalla data del vostro viaggio.

Alcuni paesi richiedono inoltre un visto di ingresso che può essere ottenuto presso le ambasciate, attraverso specifiche procedure online o una volta arrivati a destinazione.

Vi consigliamo di controllare queste informazioni prima della vostra partenza sul sito messo a disposizione dalla Farnesina Viaggiare Sicuri, per essere certi di non dimenticare nulla e non aver nessun problema con i documenti.

Quanto tempo prima del volo andare in aeroporto

È finalmente arrivato il giorno della partenza, ma sapete quanto tempo prima del volo occorre arrivare in aeroporto? Occorre presentarsi infatti sempre con netto anticipo; almeno 3 ore prima per voli intercontinentali e 2 ore prima per voli internazionali.

Se viaggiate con solo bagaglio a mano e avete già effettuato il check in online, potete tuttavia presentarvi anche leggermente più tardi, dirigendovi direttamente verso i controlli di sicurezza senza passare dai banchi del check-in.

Bagagli

Prima di partire per l’aeroporto (a dire il vero sarebbe meglio diversi giorni prima, per preparare le valigie al meglio), verificate le dimensioni, il peso e tutti i i limiti consentiti per i bagagli, onde evitare di pagare salate penali che spesso costano più del volo aereo!

Le tipologie del bagaglio sono due, il bagaglio a mano, ovvero quello che porterete con voi in cabina, e il bagaglio registrato (o da imbarcare), ovvero quello che andrà nella stiva dell’aereo.

Bagaglio a mano

Tutte le compagnie aeree low cost (ma sempre più spesso anche le compagnie tradizionali) includono nel biglietto solo il bagaglio a mano, per imbarcare i bagagli in stiva dovrete invece pagare a parte. Sui voli intercontinentali invece è quasi sempre incluso, ma anche in questo caso ci sono delle eccezioni.

Ogni compagnia ha le sue dimensioni e i suoi limiti di peso consentiti, quindi verificate bene sul sito della compagnia aerea con cui volerete, ma solitamente le dimensioni sono 55 x 40 x 20 cm e il peso ammesso tra gli 8 e i 10kg.

Ci sono infine numerosi articoli vietati che non possono essere portati nel bagaglio a mano, come armi (anche giocattolo), liquidi infiammabili, oggetti appuntiti o contundenti (come semplici forbici o coltelli da cucina). Per un elenco completo consultate il sito dell’ENAC.

Bagaglio da stiva

Il bagaglio da stiva, come detto, spesso non è incluso nel biglietto e va acquistato a parte. Se ne avete bisogno, fatelo sempre in anticipo sul sito della compagnia aerea perchè acquistarlo in aeroporto è sempre molto più costoso.

Normalmente i bagagli da imbarcare devono avere un peso massimo di 20/23Kg, mentre per quel che riguarda le dimensioni sono estremamente variabili da compagnia a compagnia aerea. Anche in questo caso, verificate bene sul loro sito.

Tenete infine presente che dopo il primo bagaglio registrato, i successivi sono molto più cari e che per bagagli speciali come attrezzature sportive o strumenti musicali i costi sono differenti da quelli dei bagagli tradizionali.

I passi necessari per prendere l’aereo

Prima di addentrarci con la nostra guida sulle varie operazioni da eseguire per prendere un volo, sintetizziamo velocemente i vari step così che abbiate un promemoria delle fasi indispensabili.

  1. Effettuare il check in (online o in aeroporto)
  2. Imbarcare eventuali bagagli in stiva
  3. Superare i controlli di sicurezza
  4. Raggiungere il gate di imbarco
  5. Salire sull’aereo
  6. Ritirare il bagaglio all’atterraggio

Fare il check in online

Molte compagnie richiedono ai propri passeggeri di effettuare il check in online prima di recarsi in aeroporto, per facilitare le procedure di controllo. Per alcune è facoltativo, ma per molte compagnie low cost, come ad esempio Ryanair e EasyJet, è necessario se si vogliono evitare costi aggiuntivi spesso salati.

Farlo ad ogni modo è semplicissimo: non dovrete fare altro che connettervi sul sito della compagnia aerea con la quale viaggiate e cliccare sul menu check in. Vi verrà richiesto di inserire i vostri dati personali e il numero della vostra prenotazione.
Se viaggiate fuori dalla zona Schengen vi verrà chiesto di inserire anche i dati del vostro documento di identità.
Seguite pure le istruzioni riportate sul sito e, una volta terminato il check in online, ricordate di stampare la carta di imbarco e di portarla con voi in aeroporto.

In alternativa al check in online, molte compagnie aeree offrono ai propri utenti la possibilità di scaricare una App sul proprio smartphone. Anche in questo caso sarà necessario selezionare il menu check in e seguire le indicazioni riportate sulla App.
Alla fine della procedura riceveremo un codice da mostrare al personale in aeroporto. In questo caso quindi non sarà necessario stampare il documento ma vi basterà avere con voi il vostro smartphone.

Ricordate che è possibile effettuare il check in online a partire da qualche giorno fino a qualche ora prima della partenza, ogni compagnia ha le proprie regole. Quando il check in online per il vostro volo sarà disponibile, riceverete comunque una mail da parte della compagnia aerea, ricordate quindi di controllare frequentemente la vostra casella mail.

Fare il check in in aeroporto e imbarcare il bagaglio

Una volta varcato l’ingresso partenze dell’aeroporto, non dovrete fare altro che cercare uno dei numerosi maxi schermi dove vengono elencati tutti i voli in partenza.

Cercate il vostro volo nell’elenco confrontando numero del volo, compagnia aerea e destinazione e accertatevi innanzitutto che sia in orario. A fianco troverete indicato anche il Terminal di partenza e il numero del banco dove è possibile fare il check in.

Se avete già fatto il check-in online e non avete bagaglio da imbarcare, potrete dirigervi direttamente ai controlli di sicurezza, altrimenti recatevi verso il banco indicato sul tabellone.

Una volta giunti davanti al banco del check-in mettetevi in fila per il rilascio delle carte di imbarco e la spedizione del bagaglio in stiva. Se invece avete già effettuato il check-in online, dovrete soltanto lasciare il bagaglio da imbarcare, seguite quindi la fila contrassegnata del termine Bag Drop o Consegna Bagagli.

Al personale del check-in dovrete presentare un documento in corso di validità e preferibilmente una copia del vostro biglietto aereo. In questo momento, se non lo avete già fatto in fase di prenotazione, potrete eventualmente modificare il vostro posto sull’aereo (se la compagnia aerea lo consente).

Oltre al check in classico effettuato al bancone con il supporto di un membro dello staff di terra, molti aeroporti offrono la possibilità di usare uno dei sempre più diffusi check in automatici ovvero dei desk touch del tutto simili a bancomat, nel quale inserire il vostro numero di prenotazione e i vostri dati per ottenere le carte di imbarco. Anche in questo caso nessuna paura: seguite pure le istruzioni riportate sullo schermo e, se avete problemi, chiedete pure aiuto al personale di terra.

Terminate le necessarie verifiche vi verrà fornita una carta di imbarco. Quello è il vostro documento di viaggio che vi permetterà di accedere all’area imbarchi e quindi sull’aereo. Dovrete tenerlo con voi fino al momento del ritiro bagagli una volta arrivati a destinazione.

Come leggere la carta di imbarco

La carta di imbarco non è altro che il nostro documento di viaggio. Ci viene consegnata sotto forma di biglietto cartaceo nel momento in cui effettuiamo il check in in aeroporto, o sotto forma di codice QR se effettuiamo il check in online con il cellulare (fate sempre attenzione a questo riguardo: per alcune compagnie low cost effettuare il check-in online è obbligatorio).

Sulla carta di imbarco possiamo leggere alcune informazioni fondamentali quali:

  • Numero del volo
  • Orario di imbarco
  • Numero del post assegnato

Insieme alla carta di imbarco e al nostro documento di identità, siamo pronti per procedere verso i controlli sicurezza.

Superare i controlli di sicurezza

Dopo aver effettuato il check in e dopo aver imbarcato il bagaglio è arrivato il momento di superare i controlli di sicurezza (se, invece, avete solo un bagaglio a mano e avete già effettuato il check in online, potete dirigervi direttamente verso il controllo sicurezza). Con carta di imbarco e documenti in mano seguite quindi le indicazioni per gli imbarchi, contraddistinti di solito dal termine “Gates” o “Imbarchi” negli aeroporti italiani.

Normalmente i controlli sicurezza sono piuttosto affollati; cercate quindi di recarvi in aeroporto con il dovuto anticipo per evitare possibili contrattempi.

Una volta arrivati vi verrà chiesto di far passare il vostro bagaglio a mano e tutti gli effetti personali dentro un metal detector e stessa sorte capiterà a voi.

Per superare il controllo al metal detector sarà necessario riporre all’interno di apposite vaschette:

  • Giacca, sciarpe e guanti
  • Chiavi, orologi, gioielli o altra bigiotteria metallica
  • Cintura con fibbia metallica
  • Cellulare e altri dispositivi elettronici
  • Computer portatile (da inserire in una vaschetta a parte e fuori dalla custodia protettiva)
  • Portafoglio e altri oggetti metallici trasportati nelle tasche
  • Scarpe
  • Se viaggiate con i bimbi, anche il passeggino che deve essere chiudibile

Dopo aver riposto i vostri oggetti personali all’interno delle apposite vaschette, un membro della sicurezza dell’aeroporto vi inviterà a passare attraverso il metal detector.

Contrattempi

In alcuni casi il metal detector potrebbe rilevare elementi di metallo che sono sfuggiti alla vostra attenzione (fibbie, bottoni, orecchini, etc). Nessuna paura: un membro dello staff effettuerà una semplice perquisizione per assicurarsi che non stiate trasportando nessun oggetto non consentito.

Lo stesso potrebbe avvenire per i vostri bagagli: qualora una volta superato il controllo ai raggi-x un addetto volesse controllare il contenuto del vostro bagaglio, vi verrà gentilmente richiesto il permesso di aprire la vostra valigia e effettuare degli ulteriori controlli. State tranquilli e seguite le istruzioni del personale di terra che è abituato a ripetere questa procedura decine di volte al giorno.

Per quanto i controlli sicurezza possano spaventare chi si prepara a prendere l’aereo per la prima volta, ci teniamo a specificare che si tratta di una pratica assolutamente non invasiva: non c’è assolutamente nessun motivo per avere ansia.

I liquidi nel bagaglio a mano

Tutti i liquidi, comprese creme e gel (di ogni genere: acqua, alimentari, cosmetici, etc), possono essere trasportati SOLO in contenitori da massimo 100ml per un totale massimo complessivo di 1 litro.

Sarà necessario sistemare tutti i contenitori di liquidi (sotto i 100ml), all’interno di una bustina trasparente da tenere separatamente e pronta per essere ispezionata al momento dei controlli.

Fanno eccezione il cibo e gli alimenti per bambini e neonati, in tal caso fatelo presente agli addetti prima dei controlli.

Nel caso abbiate bisogno di trasportare liquidi superiori ai 100ml (ad esempio bottiglie) vi consigliamo di riporli nel bagaglio da stiva, dove non esistono queste limitazioni.
Diversamente, nel caso vi presentaste ai controlli con contenitori superiori ai 100ml, anche se semivuoti, vi verranno requisiti e gettati.

Consigli per superare velocemente i controlli

  • Ricordate di avere a portata di mano la carta di imbarco (cartacea o su smartphone) e il vostro documento di identità perchè vi verranno richiesti.
  • Tenete separatamente, o comunque facilmente accessibili, computer portatili e tablet perchè andranno separati dal resto del bagaglio.
  • Cercate se possibile di avere addosso meno oggetti metallici possibili, come orecchini, cinture o bracciali.
  • Riponete in anticipo i liquidi in una bustina trasparente e se non volete tenerla in mano, fate che sia rapidamente estraibile dal bagaglio.
  • Non è la regola, ma sempre più spesso viene richiesto di togliersi anche le scarpe, se ci tenete all’igiene potreste volervi portare un paio di ricambio.
  • Collaborate sempre con il personale di terra e non contestate le loro indicazioni.

Cosa fare in attesa di prendere l’aereo

Dopo aver superato il controllo sicurezza potrete finalmente tirare un sospiro di sollievo! Il grosso ormai è passato, avete superato tutti i controlli necessari e adesso il momento di salire a bordo di un aereo per la prima volta sta per arrivare.

A seconda delle dimensioni ogni aeroporto che si rispetti offre ai propri passeggeri una serie di servizi quali bar, ristoranti, edicole, ma anche negozi di tecnologia e abbigliamento e l’immancabile duty free dove trovare tantissimi prodotti di profumeria e non solo a prezzi decisamente convenienti.

Alcuni aeroporti offrono anche parrucchieri e centri massaggi dove potersi rilassare e ammorbidire muscoli e corpo prima di affrontare tante ore in volo.

Approfittatene quindi per fare qualche regalo prima della partenza, per acquistare un giornale da sfogliare in volo, per prendere l’ultimo caffè o perché no, anche per eliminare le doppie punte e partire con la piega ai capelli appena fatta!

Qualsiasi cosa deciderete di fare per ammazzare il tempo ricordate sempre di dare uno sguardo all’orologio per essere certi di recarvi al gate del proprio volo senza ritardi.

Raggiungere il gate di imbarco

Avete superato brillantemente i controlli, avete i vostri documenti alla mano, e avete persino gironzolato in lungo e in largo l’aeroporto, ma adesso come fare per sapere dove andare?

Il gate, ovvero la porta di imbarco dalla quale si accede all’aereo, a volte è indicata sulla carta di imbarco ma spesso, soprattutto con i voli low cost in cui occorre effettuare il checkin online anticipato, non è riportato.

Qualora questa informazione dovesse mancare – a volte capita che la porta di imbarco venga cambiata anche all’ultimo minuto – dovrete cercare uno dei tanti maxi schermi dove vengono annunciate le prossime partenze e scoprire verso quale porta di imbarco dirigervi.

Proprio come avete fatto non appena arrivati in aeroporto, controllate quindi ancora una volta il numero del vostro volo e l’uscita da dove potervi imbarcare.
Spesso gli aeroporti sono divisi per terminal: assicuratevi quindi di trovarvi nel terminal corretto e di dirigervi verso il numero di gate assegnato al vostro volo.

Se vi sentirete spaesati non avete paura: è del tutto normale. Provate a guardare con occhi attenti, troverete indicazioni dappertutto, ma, se proprio non riuscite a orientarvi, chiedete aiuto a uno dei tanti membri dello staff di terra che sarà ben felice di potervi aiutare.
Se vi trovate in un paese straniero e non parlate la lingua del luogo, non entrate nel panico! Avvicinatevi a un membro del personale e mostrate la vostra carta di imbarco, la persona in questione saprà come aiutarvi.

Recatevi davanti al gate di imbarco all’orario indicato sul maxi schermo. Nel giro di pochi minuti inizieranno le procedure di imbarco e tutti i passeggeri saranno pronti per salire a bordo.

Salire sull’aereo e volare

Prima di salire a bordo dell’aereo sarà necessario effettuare un ultimo controllo; preparate quindi il vostro documento di identità e la vostra carta di imbarco da far vedere allo staff di terra.
Questo controllo è molto più rapido, il più delle volte dura pochissimi secondi, si accerteranno fondamentalmente che abbiate una carta di imbarco e che stiate salendo sul volo giusto.

Passato il controllo potrete accedere all’aereo. Solitamente ciò può accadere in due modi, o attraverso un finger di collegamento (un corridoio diretto dall’aeroporto all’aereo) oppure autonomamente raggiungendo l’aereo a piedi o con un bus e salendo infine le scalette che portano sull’aeromobile. Se vi sentite spaesati, vi basterà seguire gli altri, da qui in avanti sarete tutti sullo stesso aereo.

Dopo essere saliti a bordo, cercate il posto assegnato – chiedete pure assistenza a un membro dell’equipaggio qualora doveste avere difficoltà. Spegnete quindi il cellulare o impostatelo in modalità aereo, allacciate le cinture, seguite con attenzione tutte le spiegazioni pre-partenza fornite dai membri dell’equipaggio, chiudete gli occhi e rilassatevi.

Verranno accesi i motori, l’aereo prenderà posizione in pista per il decollo e improvvisamente sentirete una discreta forza che vi spingerà verso lo schienale. E’ l’aereo che ha portato i motori al massimo, pochi secondi e siete finalmente in aria, state volando!

Godetevi lo spettacolo dal finestrino e dimenticatevi di controllare l’orologio. Vivete l’esperienza e intrattenetevi leggendo la rivista di bordo, guardando un film – se il vostro aeromobile prevede questo genere di intrattenimento – o leggendo un libro. A breve giungerete a destinazione.

Voli con scalo

In europa o nei voli interni accade di rado, ma nel caso di voli intercontinentali, prima di raggiungere la vostra destinazione finale sarà necessario effettuare uno o più scali. Ovviamente è un’informazione che sarà ben chiara già dal momento della prenotazione e di cui dovrete tenere conto, soprattutto per considerare quanto tempo avete a vostra disposizione tra un volo e l’altro e per valutare se prendervela più o meno con calma.

Quando si fa uno scalo solitamente non occorre uscire dall’area imbarchi ed eseguire nuovamente i controlli di sicurezza, ma a volte potrebbe accadere, soprattutto nel caso di voli intercontinentali.

Se quindi il vostro volo prevede uno scalo, non appena atterrati nel primo aeroporto, dirigetevi verso l’aerea indicata come transiti (o connecting flights qualora vi troviate in un paese straniero) senza uscire dall’area degli imbarchi. Anche in questo caso, per ogni dubbio o difficoltà chiedete sempre al personale di terra.
Individuate quindi verso quale terminal e quale porta di imbarco dirigervi (come avete fatto per prendere il vostro primo volo, cercate i maxi schermi con le partenze).

In alcuni aeroporti è necessario prendere un trenino o una navetta per spostarsi da un terminal all’altro dell’aeroporto.

Il gate normalmente chiude circa 30 minuti prima della partenza: ricordate quindi di arrivare per tempo. Ricordate inoltre di avere il vostro documento e carta di imbarco a portata di mano: vi verranno richieste ancora una volta da parte del personale di terra prima di imbarcarvi sul vostro prossimo volo.

Al momento del check-in (effettuato nell’aeroporto di partenza), assicuratevi inoltre che il vostro bagaglio da stiva debba essere ritirato direttamente alla vostra destinazione di arrivo e non tra un volo e l’altro (cosa rara, ma può accadere).

Ritirare il bagaglio

Una volta raggiunta la propria destinazione finale seguite pure le indicazioni che portano verso l’uscita.

Se avete imbarcato un bagaglio da stiva, ricordate di recarvi nell’aria Ritiro Bagagli. Ancora una volta, non sentitevi spaesati: guardatevi intorno e troverete le indicazioni di cui avete bisogno.

Provate anche a memorizzare i volti di altri passeggeri che volano sul vostro stesso aereo; una volta a terra sarà più semplice seguirli qualora non foste sicuri di dove dover andare.

Il numero del nastro dove poter ritirare il proprio bagaglio viene annunciato su uno dei tanti monitor presenti nella zona di ritiro bagagli; controllate pure il vostro e attendete il vostro bagaglio.

Non appena ritirato siete pronti per uscire dall’aeroporto. Se la vostra destinazione finale si trova al di fuori dei confini europei, potreste aver bisogno di superare un ulteriore controllo dei documenti di identità. In quel caso seguite pure il flusso dei passeggeri e le indicazioni fornite dal personale di terra.

Appena terminato tutte le procedure del caso, dirigetevi pure verso l’uscita: siete finalmente pronti per esplorare la vostra destinazione di arrivo!