Vilnius

Vilnius, oltre ad essere la capitale della Lituania, è la più bella città dei paesi baltici e il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Le caratteristiche strade, i cortili medievali, le chiese e i palazzi realizzati in più stili architettonici, rendono Vilnius una città molto romantica. Ma Vilnius è anche un centro economico, polito e culturale di importanza europea: vanta un’antica Università, nel 2009 è stata dichiarata Capitale della Cultura, interessanti musei e ogni anno ospita numerosi eventi.

Durante una vacanza a Vilnius sarà impossibile non assaggiare le specialità enogastronomiche lituane nei ristoranti tipici o non divertirsi nelle moderne discoteche e night club.

I documenti necessari per visitare Vilnius e in generale la Lituania sono una Carta d’Identità valida per l’espatrio o un passaporto.

Informazioni utili

Cosa vedere a Vilnius

Vilnius vanta un centro storico meraviglioso, il più antico dell’Europa dell’Est e dal 1994 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per la bellezza delle sue strade e per la presenza di numerosi edifici, religiosi e non.

Castello di Gediminas

Dalla Torre del Castello di Gediminas, dedicato al Granduca Gediminas, il fondatore di Vilnius, si può ammirare un magnifico panorama su tutta la città di Vilnius. All’interno del castello è ospitato dal 1960 un Museo dedicato alla storia di Vilnius.

Per raggiungere in un minuto la Collina di Gediminas, dove sorge il castello, si può prendere la funicolare.

Užupis

Užupis, un tempo conosciuto con il nome di “strada del sale”, è uno dei più antichi e romantici quartieri di Vilnius, da sempre abitato da artigiani e gente del popolo.

Oggi Užupis è un’isola colorata e viva, separata dalla città di Vilnius dal fiume Vilnia, abitato da artisti che vi hanno fondato una repubblica ufficiosa, con la sua Costituzione, il suo presidente e le sue feste nazionali.

Una passeggiata lungo le rive del fiume Vilnia vi permetterà di ammirare gli artisti durante il loro lavoro. Da vedere anche il Ponte Užupis, lo Užupis Angel, una scultura in ottone e bronzo realizzata dall’artista Vilciauskas Algirdas Umbrasas in Piazza Užupis, e lo Užupis Mermaid, una scultura in bronzo rappresentante una sirena.

Il Palazzo Presidenziale

Il Palazzo Presidenziale di Vilnius è uno dei simboli della Lituania. In precendenza il palazzo era la sede del Vescovo di Vilnius, poi è stata la residenza del governatore russo e dal 1997 vi si trova l’Ufficio del Presidente della Lituania.

Le strade

Prospektas Gediminas

Prospektas Gediminas è la strada principale di Vilnius: dal Ponte Zverynas a via Šventaragio si susseguono gli edifici delle più importanti istituzioni della Lituania, come il Seimas (Parlamento) e la Biblioteca Nazionale di Martynas Mažvydas, grandi negozi, ristoranti e alberghi di lussi e banche.

Via Pilies e Via Didžioji

Via Didžioji è una delle strade più antiche di Vilnius: inizia a via Subaciaus e termina a via Sv. Jono. Proseguendo in via Pilies si raggiunge il Castello di Vilnius. Queste due strade sono le più frequentate della città, grazie ai suoi numerosi negozi, ristoranti, centri colturali, caffè, locali notturni e pub.

Via Stikliu, via Žydu, via Gaono

Via Stikliu, via Žydu, via Gaono sono strade del quartiere medievale ebraico, famoso per i suoi intellettuali. In via Žydu si trova la Sinagoga principale del quartiere.

Musei

Amber Museum

Il Museo dell’Ambra è stato fondato nel 1988 ed espone una collezione unica di preziose ambre del tesoro Juodkrane e mostre di artisti che lavorano con l’ambra.

Museo delle vittime del genocidio

Il Museo delle vittime del genocidio, fondato nel 1992, si trova negli edifici che un tempo appartenevano alle istituzioni repressive sovietiche. Nel piano seminterrato del palazzo si trova il carcere d’isolamento e dove venivano effettuate le condanne a morte. Nel museo è ospitata una mostra dedicata alla guerra di liberazione del periodo 1944-1953.

Pinacoteca di Vilnius

La Pinacoteca di Vilnius è stata fondata nel 1956 e dak 1994 è ospitata presso la Mansion Chodkevicius edifico in stile del classico. All’interno delle 17 sale sono esposti i capolavori dell’arte lituana dal XVI secolo a oggi.

Chiese

Cattedrale di San Stanislao e San Vladislao

La Cattedrale di Vilnius è stata costruita nel 1251 ma ha subito numerose ricostruzioni a causa di incendi. Oggi è una chiesa in stile classico e all’interno delle sue dieci cappelle si trovano molti monumenti storici e d’arte. Nella Cappella di San Casimiro c’è il Mausoleo Sovrani, che ospita i corpi del Granduca Alessandro Jogailaitis. Nella Cripta si può ammirare l’affresco “La Crocifissione” del XIV secolo.

Basilica di San Pietro e Paolo

La Basilica di San Pietro e Paolo è un vero capolavore barocco del XVII secolo. Costruita in occasione della liberazione Vilnius da russi, la chiesa vanta meravigliosi stucchi e affreschi. Da non perdere anche il pulpito in stile rococò e altri capolavori d’arte lituani e italiani. La basilica si trova in Piazza Giovanni Paolo II.

Complesso Chiesa si Sant’Anna e Chiesa di San Bernardino e San Francesco

La Chiesa di Sant’Anna è uno dei più importanti esempi di architettura gotica del centro storico di Vilnius e della Lituania. Insieme alla chiesa di San Bernardino e San Francesco forma uno dei complessi religiosi più importanti della Lituania.

La chiesa di San Bernardino e San Francesco è stata costruita nel XV secolo in stile gotico ed è famosa per le sue torri di guardia. Durante i secoli successi sono stati aggiunti anche degli elementi in stile rinascimentale e barocco e la chiesa vanta dei meravigliosi affreschi.

Porta dell’Aurora

La Porta dell’Aurora è uno dei santuari più visitati di Vilnius, anche da turisti stranieri. La Porta dell’Aurora è l’unica porta suoerstite delle cinque che costituivano le antica mura di Vilnius. Nella Cappella della Porta dell’Aurora si trova il famoso dipinto della Beata Vergine Maria, Madre di Misericordia, anche nota come Madonna di Vilnius, realizzato nel XVII secolo e considerato miracoloso.



Shopping

Via Pilies e Via Didžioji, le strade principali di Vilnius, sono l’ideale per lo shopping grazie ai suoi numerosi negozi di souvenir e mercati. Tra gli oggetti più tipici ci sono i famosi oggetti in ambra, tipici della Lituania, ornamenti in argento o rame, i vasi di creta, giocattoli in legno e tovaglie. Tra i prodotti tipici dalle cucina lituana assaggiate il pane nero di segale, il pande i di frumento e la šakotis, una buonissima torta a strati.

Per acquistare oggetti in ambra di più valore artistico ci si può recare presso il Museo dell’Ambra in via Sv. Mykolo o presso il Centro Arti ambra baltica.

Come arrivare a Vilnius

Vilnius è facilmente raggiungibile dall’Italia grazie a dei voli diretti da Roma Fiumicino e Milano Malpensa. L’Aeroporto Internazionale di Vilnius (VNO) si trova in Rodunios road 10A, a circa 6 chilometri a sud del centro, al quale è ben collegato anche con i mezzi pubblici.

Dall’aeroporto al centro di Vilnius

Per raggiungere il centro della capitale lituana dall’Aeroporto di Vilnius sono disponibili le seguenti linee di autobus:

I biglietti per i filobus e gli autobus possono essere acquistati anche a bordo.

L’Aeroporto di Vilnius è collegato con il centro della città anche con le seguenti linee di mini-bus:

I biglietti per i mini-bus possono essere acquistati solamente a bordo.

In autobus

La stazione degli autobus di Vilnius si trova in via Sodu 22, vicino alla stazione ferroviaria, a circa a 10 minuti a piedi dal centro della città. La stazione è raggiunta da compagnie di autobus internazionali che partono anche dall’Italia.

Per raggiungere il centro di Vilnius dalla stazione degli autobus, prendere i bus 1, 2, 5, 7, 26, 34 e 53.

In auto

Raggiungere Vilnius in auto dall’Italia è un viaggio affascinante ma molto lungo: a Roma sono circa 1700 chilometri e da Milano sono più di 1500. Si consiglia di raggiungere Vienna, Praga o Berlino e poi di ragigungere i paesi baltici. Vilnius dista circa 100 chilometri da Kaunas, 140 da Panevežys e 210 da Šiauliai.

In treno

La stazione del treno di Vilnius si trova in Geležinkelio 16, vicino la stazione degli autobus, ed ha collegamenti diretti con la Bielorussia, Lettonia, Polonia, Russia, Ucraina e l’Oblast di Kaliningrad, l’enclave russa tra Polonia e Lituania.

Il centro di Vilnius è collegato alla stazione tramite gli autobus 1, 2, 5, 7, 26, 34 e 53.

In Traghetto

A circa 310 chilometri da Vilnius si trova Klaipeda, il principale porto lituano sul mar Baltico, collegate con l’autostrada A1.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 5 su 1 voti

Aeroporti vicini