Varsavia

La capitale della Polonia, Varsavia, è una città ricca di contrasti con sontuosi palazzi barocchi e un centro storico minuziosamente ricostruito dopo la devastazione della seconda guerra mondiale.

Varsavia è un mondo a sé, con un sapore che mescola occidente e oriente. I ricordi  del ricco patrimonio ebraico spento dai nazisti giacciono nella parte ovest. Le attrazioni principali si trovano invece sulla riva occidentale del fiume Vistola, che attraversa la città da sud a nord, dove potrete godere di numerosi scorci che abbracciano diversi stili architettonici. A Varsavia si trovano anche due dei più bei parchi urbani d’Europa centrale, veri e propri polmoni verdi della capitale polacca.

Da non perdere il bellissimo centro storico, la Via Reale, il museo Chopin, alcuni magnifici palazzi e l’ex ghetto ebraico. Lo skyline della zona commerciale è ancora dominato dall’enorme Palazzo della Cultura e della Scienza donato da Stalin alla nazione.

Deliziosi ristorantini, ottimi locali notturni e un cartello di eventi molto ricco vi aspettano in questa che è diventata un crocevia europeo per la cultura, la finanza e la musica.

Documenti

Per visitare Varsavia e in genere la Polonia, i cittadini italiani e comunitari necessitano della semplice carta d’identità valida per l’espatrio o di un passaporto. I minori di 15 anni devono avere un passaporto personale o essere indicati sul passaporto dei genitori.

Per usufruire di cure mediche gratuite convenzionate con il SSN italiano è necessario avere con sè la Tessera Sanitaria.

Informazioni utili

Cosa vedere a Varsavia

Diversamente da quanto si potrebbe pensare, i luoghi di interesse a Varsavia sono molti, in particolare dal punto di vista storico.

La Città Vecchia di Varsavia è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Strade acciottolate, cortili, piazzette nascoste, giardini, statue ed edifici rinascimentali vi accompagneranno nel vostro tour. Raggiungete Piazza del Mercato, tranquilla e dall’atmosfera accogliente, il Castello Reale, un maestoso edificio di mattoni rossi interamente ricostruito dopo la seconda guerra mondiale, percorrete la Strada Reale fino al Castello di Wilanow, una residenza reale estiva molto particolare e lussuosa, influenzata da numerosi stili architettonici, in primis il barocco italiano, restata miracolosamente solo sfiorata dagli orrori della devastazione, senza dimenticare di percorrere i sontuosi giardini francesi della residenza.

Visitate il complesso del palazzo e del parco di Łazienki, un vero e proprio polmone verde nel cuore della città con un superbo palazzo sull’acqua, scenario nel corso dell periodo estivo di concerti di Chopin, il Museo Nazionale dove durante la seconda guerra mondiale sono stati segretamente conservati alcuni dei tesori del Castello Reale, il Palazzo della Cultura e della Scienza costruito da Stalin per la città di Varsavia, il Copernicus Science Centre, inaugurato nel 2010, e il Centro di Arte Contemporanea.

Da mettere in programma una visita nei luoghi dove si trovava il ghetto ebraico di Varsavia: l’area non è stata ricostruita dopo la distruzione totale del 1943 e oggi rimangono solo alcune tracce. Buon punto di partenza è il Jewish Historical Institute, un centro educativo sulla cultura ebraica in Polonia, per poi proseguire alla volta del Monumento agli Eroi del Ghetto e giungere fino al cimitero ebraico.

Non perdete i magnifici giardini sassoni, modellati sui giardini francesi di Versailles, risalenti agli inizi del 18° secolo diventando il ​​primo parco pubblico della città, e l’ampia offerta di musei in omaggio al figlio più illustre della città, Chopin.

Il quartiere Praga, subito al di là della Vistola, è oggi è un’area affascinante, in continua crescita, molto amata dagli artisti.

Per approfondire tutte le attrazioni e i luoghi di interesse, consultate la pagina Cosa vedere a Varsavia.



Come spostarsi a Varsavia

Grazie alla metropolitana e a una estesa rete di tram e autobus, è molto semplice spostarsi a Varsavia. I biglietti, acquistabili anche a bordo, e gli abbonamenti sono validi per tutti i mezzi pubblici ZTM.

Metropolitana di varsavia

Metropolitana

La metropolitana di Varsavia è composta da due linee per un totale di 28 stazioni.

Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale della metropolitana di Varsavia.

Autobus

La rete degli autobus si dirama per l’intera città grazie alle circa 170 linee. Il servizio è attivo anche di notte e le linee notturne hanno un numero preceduto dalla lettera “N”. Quelli preceduti dalla lettera “E” sono espressi ed effettuano un numero minore di fermate.

Collegamenti dall’aeroporto al centro

Per tutte le informazioni relative ai trasporti dall’aeroporto al centro consultate la pagina sull’aeroporto di Varsavia.

Quando andare a Varsavia

Se vi state chiedendo quando andare a Varsavia sappiate che la città ha estati calde, inverni freddi mentre i mesi primaverili e quelli autunnali sono molto piacevoli. Se amate il caldo vi consigliamo di visitare la capitale polacca nei mesi di giugno, luglio e agosto, ricordando però di mettere in valigia anche l’ombrello visto che si tratta anche del periodo più piovoso. Il clima continentale di Varsavia è influenzato dal fiume Vistola, che attraversa la città da nord a sud, anche se non in modo eccessivo.

Gennaio e Febbraio

A gennaio e febbraio a Varsavia fa indubbiamente freddo. Il clima rigido può regalarvi qualche nevicata e comunque spingervi verso attività piacevoli come lo shopping e la visita dei numerosi musei come quello dedicato a Chopin.

Marzo

A marzo l’aria è ancora fredda ma la primavera incomincia a scaldare l’area della città. Questo è  il mese ideale per andare alla scoperta di Varsavia per tutti coloro che non amano la folla, le code ai musei e la confusione.

Aprile

In aprile l’aria sarà ancora frizzante ma le tiepide temperature della primavera si faranno sentire con insistenza. Se state programmando un viaggio nella capitale della Polonia in questo periodo vi consigliamo di mettere in valigia sia capi pesanti sia indumenti più leggeri.

Maggio

Visitare Varsavia a maggio significa inebriarsi di colori e profumi. Le temperature cambiano di giorno in giorno e la musica di Chopin dei concerti nel parco Lazienki vi scalderanno ancora di più l’anima. Nelle notti di maggio Varsavia apre le porte dei suoi musei ai visitatori e le strade risuonano della musica dei numerosi concerti organizzato ogni anno.

Giugno

Giugno è uno dei mesi migliori per visitare la capitale polacca viste le piacevoli temperature e i numerosi eventi in cartellone, unico neo la pioggia che potrebbe sorprendervi nel corso delle vostre giornate. Il numero dei turisti incomincia a crescere, vi consigliamo di prenotare in anticipo volo e albergo, ma è ancora possibile passeggiare tranquillamente per la città.

Luglio

Luglio è il mese più piovoso a Varsavia ma il caldo vi farà dimenticare in fretta i temporali estivi. Moltissimi sono gli eventi all’aperto come ad esempio il festival che si svolge nel cortile del Castello Reale, piuttosto che il Summer Festival al castello Ujazdowskie. Prenotate gli hotel con anticipo se desiderate andare nella capitale polacca nel mese di luglio visto che i numerosi eventi e la temperatura ottimale richiamano molti turisti.

Agosto

La stagione più calda si chiude con agosto, mese ricco di eventi tra cui il Summer Festival, una sessione open-air di musica classica che si svolge a piazza New Town e il Festival Internazionale di Tango Argentino. Agosto è un mese molto gettonato dai turisti.

Settembre

Settembre è un mese ideale per visitare Varsavia: le temperature si fanno più fresche ma comunque molto piacevoli, il numero dei turisti inizia a diminuire e il calendario degli eventi è ricco soprattutto per ciò che riguarda la cultura ebraica e il mondo scientifico. Vi sorprenderà il Festival internazionale di Arti Circensi.

Ottobre

Con il mese di ottobre Varsavia vi prenderà anche per la gola. I ristoranti della città, infatti, proporranno menù a base di funghi freschi, una vera e propria prelibatezza molto apprezzata da turisti e polacchi. Le temperature cominceranno a scendere ma saranno comunque piacevoli. Ad attendervi il Festival Internazionale del Jazz e il Festival del Cinema.

Novembre e Dicembre

Novembre è un mese ideale per visitare Varsavia se siete appassionati visitatori di musei o amanti dello shopping visto che le temperature scendono spesso sotto zero.

A dicembre l’atmosfera di Varsavia è inebriata dalle decorazioni natalizie e dai mercatini di Natale. Se amate girovagare per gli stand alla ricerca di piccoli ricordi e non temete il freddo questo è il periodo giusto per la vostra vacanza nella capitale polacca. Non accontentatevi di visitare il mercatino del centro storico, spingetevi verso l’altro mercatino allestito nelle vicinanze del Palazzo della Cultura.

Eventi

Varsavia è  una città molto attiva e ricca di eventi in tutto l’arco dell’anno. Dai concerti alle rappresentazioni teatrali, dai festival musicali alle numerose mostre temporanee di artisti emergenti appartenenti alle nuove correnti estetiche, la capitale polacca è la città giusta per guardare al futuro senza dimenticare il passato.

La stagione più ricca è sicuramente l’autunno quando sono la musica classica e il cinema a fare da padroni. I festival assolutamente da non perdere sono:

Approfondimenti

Cosa vedere a Varsavia

Cosa vedere a Varsavia

Varsavia è certamente una città particolare. Un po’ villaggio e un po’ metropoli, pittoresca e caratteristica nell'area storica quanto moderna nei nuovi...
Dove dormire a Varsavia

Dove dormire a Varsavia

Varsavia è una metropoli che negli ultimi anni ha registrato un boom del settore alberghiero fino ad arrivare ad offrire oltre 30 mila posti letto.Se vi...
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 5 su 4 voti

Aeroporti vicini