Trapani

Ingiustamente considerata solo una base per esplorare altre località, Trapani è una graziosa città ricca di storia e fascino che merita di essere visitata.

Trapani viene spesso ignorata dai turisti, che la considerano semplicemente una meta di passaggio per raggiungere altre famose località turistiche della Sicilia occidentale, ma la città è invece un piccolo gioiello tutto da scoprire.

Vista dall’alto la città di Trapani ha una curiosa forma a falce che sembra quasi tagliare il mare. Un tempo era il cuore delle vie commerciali marittime che univano Cartagine a Venezia, mentre oggi il trafficato porto di Trapani è un viavai di turisti diretti verso le isole Egadi, l’Italia continentale o la Tunisia.

Per immergervi nella caratteristica atmosfera di questa elegante città, ricca di palazzi barocchi e stupende chiese, addentratevi nel dedalo di viuzze del centro storico e poi passate a prendere un po’ d’aria fresca sul romantico lungomare.

I dintorni di Trapani sono altrettanti affascinanti: vi attendono dolci colline e l’insolita e suggestiva visione delle saline, distese di sale come bianche dune del deserto.

Cosa vedere in centro a Trapani

Le due vie principali di Trapani sono la pedonale via Garibaldi e Corso Vittorio Emanuele, su cui si affaccia la maestosa Cattedrale di San Lorenzo, in stile barocco e neoclassico, e il Palazzo Senatorio.

Un luogo particolare da visitare è la Piazza Mercato del Pesce: forse non è lo scorcio più bello della città ma con la sua vivace atmosfera e il vociare di rivenditori e clienti esercita un fascino davvero suggestivo e farà la gioia degli appassionati di street photography.

Partendo da qui potete proseguire per una romantica passeggiata sul lungomare, passando dal Bastione Conca fino alla seicentesca Torre di Ligny, che oggi ospita il Museo della Preistoria e Archeologia Marina.

A 4 km dal centro si trova il Santuario dell’Annunziata, chiesa trecentesca dove è custodita la Madonna di Trapani, scultura attribuita all’artista Nino Pisano.

I Misteri di Trapani

Nella centralissima Chiesa del Purgatorio sono custoditi I Misteri, venti effigi lignee a grandezza naturale raffiguranti episodi della Passione di Gesù.

I Misteri vengono portati in giro per le vie principali della città durante la processione religiosa che si svolge tra il venerdì santo e il sabato, una tradizione che dura da oltre 400 anni.

Le celebrazioni della settimana santa a Trapani rappresentano una tra le più antiche e più lunghe manifestazioni religiose in Italia e sono vissute dalla gente del posto con fervore e appassionata partecipazione.

Cosa vedere partendo da Trapani

Trapani è il luogo ideale per partire alla scoperta di alcune delle attrazioni più belle della Sicilia.

Partiamo dalle meravigliose spiagge di San Vito lo CapoScopello e la selvaggia e meravigliosa Riserva dello Zingaro raggiungibili tutte in nemmeno un’ora di auto. Oppure potreste imbarcarvi verso le bellissime isole Egadi, i traghetti per l’Isola di Favignana e l’Isola di Marettimo infatti partono proprio la porto di Trapani.

Impossibile poi non fare un salto al borgo medievale di Erice, eletto uno dei più belli d’Italia, raggiungibile oltre che in auto con una comoda funivia.

Se invece preferite i siti archeologici non dovrete fare altro che puntare verso Segesta o Selinunte,entrambi importantissimi.

Come raggiungere Trapani

Se siete in vacanza a Palermo potete facilmente raggiungere Trapani noleggiando un’auto e percorrendo l’autostrada A29 in direzione Mazara del Vallo; se preferite viaggiare con i mezzi pubblici potete prendere un autobus o treno diretto.

Diversamente, atterrare all’Aeroporto di Trapani-Birgi (TPS) è il modo più comodo per visitare Trapani e il miglior punto di partenza per scoprire la Sicilia occidentale, ma è anche uno scalo alternativo per raggiungere la città di Palermo.

Noto anche come Aeroporto Vincenzo Florio, si trova a metà strada tra la città di Trapani e Marsala, che distano ciascuna meno di venti chilometri dall’aeroporto, mentre il capoluogo siciliano si trova a circa 110 km di distanza.

Moderno e funzionale, questo city-airport offre servizi di elevata qualità tra cui un tempo ridotto di riconsegna bagagli e una puntualità dei voli facilitata da un traffico aereo non congestionato. Meno tempo perso in aeroporto significa più tempo per godere della vostra vacanza in una delle regioni più belle d’Italia!

Dall’aeroporto di Trapani in pochissimo tempo potete raggiungere importanti località di interesse turistico e culturale come Segesta, San Vito Lo Capo, Mozia, la riserva delle Saline di Trapani e Paceco e la Tonnara di Scopello.

Da Trapani potete facilmente raggiungere le più famose località turistiche della Sicilia occidentale, come Erice, San Vito lo Capo, la Riserva Naturale dello Zingaro, Marsala e l’Isola di Favignana o di Marettimo.

Mappa