Come spostarsi a Palermo

Autobus, tram, metropolitana, bus e trenini turistici, taxi, bike sharing: guida completa ai mezzi di trasporto nella città di Palermo, con prezzi e orari.

Il centro storico di Palermo si gira agevolmente a piedi, ma talvolta può rendersi necessario prendere un mezzo per spostarsi da un punto all’altro della città.

Guidare a Palermo non è facile a causa del traffico e delle limitazioni imposte nel centro storico, ma i mezzi pubblici rappresentano una valida alternativa. La rete dei trasporti pubblici di Palermo comprende autobus, tram e metropolitana; sono inoltre in funzione i servizi di car sharing e bike sharing.

Qui di seguito troverete tutte le informazioni utili per organizzare gli spostamenti durante la vostra vacanza in città.

Autobus di linea

Gli autobus urbani della città di Palermo sono gestiti dalla compagnia AMAT. La rete è estesa e comprende più di 60 linee tra autobus diurni, notturni e navette, ma purtroppo gli autobus non sono immuni al traffico cittadino e rimangono spesso bloccati, pertanto i tempi di percorrenza sono piuttosto lunghi.

Navetta arancione gratuita in centro

All’interno del centro storico opera una navetta gratuita che parte da Porta Felice e lungo il percorso tocca i principali punti di interesse turistico della città antica.

La navetta parte ogni 10 minuti circa ed è in funzione dalle 6.30 di mattina fino alle nove di sera, giorni festivi compresi.

Biglietti degli autobus

I biglietti degli autobus si possono acquistare nelle edicole, nelle tabaccherie, in alcuni negozi e presso i punti vendita AMAT che trovate agli indirizzi qui di seguito elencati:

  • Via Borrelli;
  • Via De Gasperi;
  • Via Giusti;
  • Piazza Einstein;
  • Piazza Indipendenza;
  • Piazza Politeama;
  • Piazza Sturzo;
  • Stazione centrale;
  • Via Basile.

Il costo del biglietto singolo è di 1.40 €. Il biglietto si può utilizzare su più mezzi nell’arco di 90 minuti dalla convalida, che deve essere effettuata immediatamente a bordo del primo mezzo utilizzato.

È possibile acquistare i biglietti a bordo dell’autobus al prezzo di 1.80 €.

Abbonamenti

Se pensate di usare l’autobus in più occasioni vi conviene acquistare uno dei convenienti biglietti giornalieri o addirittura un carnet di biglietti.

Il biglietto giornaliero vale su tutta la rete per il giorno in cui viene convalidato, fino alla fine del servizio e costa 3.50 €.

Esiste anche in versione “multiday”, valido a seconda del biglietto che scegliete per 2, 3, 4, 5, 6, 7 giorni. Il prezzo del biglietto giornaliero MultiDay naturalmente varia in base alla durata del biglietto:

  • 2 giorni: 5,70 €
  • 3 giorni: 8,00 €
  • 4 giorni: 10,20 €
  • 5 giorni: 12,50 €
  • 6 giorni: 14,60 €
  • 7 giorni: 16,80 €

Il carnet di 20 biglietti ordinari costa € 23,50, mentre il prezzo di carnet di 20 biglietti giornalieri è di 45,80 €. Va esibita la matrice del carnet.

Metropolitana

Nel capoluogo siciliano è attivo un servizio ferroviario metropolitano gestito da Trenitalia che viene comunemente indicato, erroneamente, come “la metropolitana di Palermo“.

Tre sono le linee attive:

  • Linea A: Stazione Centrale – Punta Raisi (aeroporto Falcone-Borsellino)
  • Linea B: Stazione Notarbartolo – Giachery
  • Linea C: Stazione Centrale – Termini Imerese

Le fermate nel centro storico sono poche e la frequenza delle corse è piuttosto scarsa: una ogni 30 minuti per la linea A e B, mentre se dovete prendere un treno della linea C calcolate un tempo di attesa tra i 30 e i 60 minuti.

La metropolitana è in funzione dalle 5.00 alle 20.30.

Il biglietto per una corsa nel tratto urbano costa 1,50 €, ma il prezzo del biglietto sale se si viaggia nel tratto extraurbano.

Attenzione: i biglietti degli autobus AMAT non sono validi per la metropolitana.

Tram

Sono quattro le linee del tram attive a Palermo: anche queste gestite dalla compagnia AMAT, collegano la periferia urbana con punti di interesse prossimi al centro cittadino.

Proprio per questo motivo il tram non è molto usato dai turisti, che rimangono in genere nelle zone interne al centro storico, ma se vi capita di dovervi spostare ricordare che il tram è un mezzo ecologico, comodo e sicuro.

  • Linea 1 Roccella: collega la zona est della città direttamente alla stazione ferroviaria centrale, favorendo così l’interscambio anche con le linee ferroviarie regionali e a lunga percorrenza.
  • Linea 2 Borgonuovo –Notarbartolo: collega il quartiere Borgo Nuovo nella zona nord-ovest della città con la stazione dei treni Notarbartolo.
  • Linea 3 CEP – Notarbartolo: collega il grosso insediamento abitativo del quartiere CEP con la stazione dei treni Notarbartolo.
  • Linea 4 Notarbartolo-Calatafimi-Notarbartolo: con un percorso circolare, collega il grosso insediamento abitativo del quartiere Notarbartolo con l’area est della Città nella zona nevralgica attraversata da Corso Calatafimi.

Il tram è in funzione dalle 6 alle 21. La frequenza delle corse varia in base alle linee e va dai 5 minuti della linea 1 ai 12 minuti della linea 4.

Curiosità

Le vetture del tram di Palermo possono contenere più passeggeri rispetto a due autobus tradizionali o 174 automobili: più precisamente, un tram di 32 metri può trasportare 200 passeggeri al pari di due bus snodati o 174 auto private.

Autobus e trenini turistici

Anche a Palermo, come in tutte le principali città turistiche, esistono gli autobus turistici con la formula hop on-hop off (espressione inglese traducibile con “salta su, salta giù).

Questi autobus effettuano un giro turistico della città, permettendo di scendere e risalire a una qualsiasi delle fermate lungo il percorso, tutte situate in prossimità delle principali attrazioni turistiche, senza limite al numero di volte che si può salire e scendere.

Gli autobus turistici, comodi e frequenti, sono consigliati a famiglie con bambini, persone che non amano camminare o doversi organizzare un proprio itinerario. Sono in genere gestiti da compagnie private e il prezzo del biglietto varia a seconda della compagnia.

Un altro mezzo specificamente pensato per i turisti sono i trenini su due ruote attraversano il centro cittadino: stando comodamente seduti, potrete ammirare i più bei monumenti e palazzi della città con il commento di una guida turistica.

Taxi

Se volete maggiore comodità potete viaggiare in taxi, un mezzo più costoso ma che vi farà risparmiare tempo, portandovi esattamente dove volete voi.

Potete prendere un taxi in uno dei seguenti posteggi:

  • Stazione Centrale;
  • Stazione Notarbartolo;
  • Politeama;
  • Piazza Verdi – Teatro Massimo;
  • Piazza Matteotti;
  • Via Notarbartolo;
  • Via Roma.

In alternativa potete fermare un taxi per la strada, chiamare una compagnia di taxi locale o farvi prenotare un taxi dal vostro hotel.