San Marino

San Marino è il terzo stato più piccolo in Europa e il quinto del pianeta, con i suoi appena 61 chilometri quadrati di superficie e ospita poco più di 30 mila abitanti.

Nonostante la sua ampiezza sia quello di una città, la Repubblica di San Marino è uno degli stati più antichi del mondo. Secondo la leggenda, la fondazione risale addirittura al 301, anno in cui un santo, Marino, creò una piccola comunità di cristiani sul Monte Titano.

Oggi lo Stato è diviso in 9 castelli: città di San Marino (la capitale), Borgo Maggiore, Serravalle, Acquaviva, Chiesanuova, Domagnano, Faetano, Fiorentino, Montegiardino.

Gli abitanti parlano italiano, ma lo stato ha una propria televisione, un proprio campionato di calcio e una propria nazionale, oltre a una propria versione dell’euro. I suoi francobolli sono molto amati dai collezionisti.

Cosa vedere a San Marino

Le Tre Torri

Sullo sperone roccioso del monte Titano, svettano le Tre Torri, costruite per difendersi dagli attacchi dei Malatesta di Rimini.

La prima è la Torre Rocca o Guaita: risale all’XI secolo ed è la più antica torre d’Italia. È circondata da due cinte murarie da cui si gode una splendida vista su tutta la vallata e la pianura fino all’Adriatico. È raffigurata sulle monete da 5 centesimi.

La seconda è la Torre Cesta o Fratta: risale al 1400, sorge sul punto più alto del monte, a 755 metri sul livello del mare, e ospita al suo interno il Museo delle Armi Antiche, un’armeria che accoglie oltre 700 armi di varie epoche.

La terza è detta Torre Montale: è la più piccola, ha una pianta pentagonale e presenta un’unica apertura dall’alto che dà accesso ad una profonda prigione detta “fondo della torre”. È la torre che compare sulla moneta da 1 centesimo.

Piazza della Libertà e Palazzo Pubblico

Uno dei luoghi più conosciuti e fotografati di San Marino è la sua piazza centrale: Piazza Libertà con gli edifici principali che si affacciano su di essa regala scorci pittoreschi ai suoi visitatori.

L’edificio più importante della piazza è il Palazzo Pubblico, conosciuto anche come Palazzo del Governo. Realizzato in pietra arenaria, risale al 1894 ed è sede dei principali organi di governo della Repubblica e centro della vita politica di questo piccolo stato: qui si svolgono gli incontri del Consiglio Grande e Generale, il Congresso di Stato e il Consiglio dei XII. Sopra le arcate del portico compaiono gli stemmi dei Castelli dell’antica Repubblica: Serravalle, Fiorentino, Faetano e Montegiardino.

Di fronte al Palazzo si trova la Statua della Libertà, in marmo bianco di Carrara, opera dell’artista Stefano Galletti e simbolo dell’indipendenza. Ogni anno per celebrare la fondazione della Repubblica, il 3 settembre si svolge il palio delle Balestre. Durante il periodo estivo in piazza della Libertà si svolge il cambio della guardia ogni 30 minuti.

Duomo di San Marino

L’edificio di culto più importante di San Marino è la sua basilica, costruita nel 1838 dopo circa 13 anni di lavori, anche se in questo luogo sorgeva una piccola chiesa già nel VI secolo e dedicata a San Marino, fondatore della Repubblica. Secondo la leggenda, San Marino era uno scalpellino proveniente dalla Dalmazia, che si rifugiò in una grotta sul Monte Titano per fuggire alle persecuzioni dei romani. Fu lui a fondare di San Marino, pronunciando, prima di morire, la famosa frase: “Vi lascio liberi da entrambi gli uomini”, ovvero il papa e l’imperatore, dando così vita al piccolo Stato indipendente.

La facciata della chiesa è maestosa e l’interno della basilica è suddiviso in tre navate con 16 colonne corinzie. Sull’altare principale si trova la statua di San Marino, mentre le reliquie del santo sono conservate nella cripta.

Monte Titano

Ci sono molti sentieri per risalire il Monte Titano: i più allenati possono seguire un percorso di circa 4 chilometri e raggiungere le torri e altri punti panoramici.

Per chi non se la sente di camminare c’è un’ottima funivia che parte da Borgo Maggiore e, con un dislivello di 166 metri, in due minuti permette di raggiungere la parte più alta del monte e godersi una vista mozzafiato di oltre 200 chilometri di Costa Adriatica.

Il primo passeggero della funivia inaugurata nel 1956 è stata la statua della Madonna di Fatima, trasportata fino a Borgo Maggiore in elicottero.

Museo di Stato

Per conoscere la storia della piccola Repubblica indipendente di San Marino è indispensabile una visita al Museo di Stato di San Marino. L’esposizione raccoglie oltre 5.000 pezzi storici e artistici legati alla storia e alla leggenda di San Marino: dai reperti archeologici alle monete e medaglie sammarinesi, fino agli oggetti d’arte di varie epoche e da tutto il mondo, in molti casi donazioni di capi di Stato.

Fondato nell’800 grazie a donazioni nazionali ed internazionali, il museo è diviso in 4 grandi aree principali: al piano terra si trova la sezione dedicata all’Archeologia Sammarinese, al primo piano quella dell’Arte nella Repubblica, al secondo l’Arte di donazione, mentre nel seminterrato c’è l’area dedicata all’Archeologia di donazione e numismatica. Di particolare interesse sono la sezione archeologica con reperti che vanno dal neolitico al medioevo e la pinacoteca, che espone dipinti dal XIV al XIX secolo.

Museo delle Cere

Dal 1996 il Museo delle Cere espone una prestigiosa ricostruzione storica in 40 scene e 100 personaggi riprodotti in ambienti e costumi d’epoca della storia della Repubblica di San Marino.

Museo della Tortura

La sezione dedicata agli strumenti di tortura espone più di 100 gli strumenti originali, alcuni risalenti al XVI e XVII secolo, usati per infliggere il dolore e la morte: dalla Sedia Inquisitoria, alla Pera Orale, allo Spacca Ginocchio. Questo luogo da brivido rappresenta la sintesi della storia della tortura e della capacità dell’uomo di inventare strumenti per mutilare, storpiare, smembrare, massacrare e uccidere gli altri uomini con violenza e cattiveria.

Museo delle Curiosità

Uno dei musei più strani di San Marino e di tutto il mondo è lo spazio espositivo denominato Museo delle Curiosità, in stile Guinness dei Primati, in cui la curiosità è il principio del divertimento.

All’interno di questa struttura, si può scoprire, ad esempio, la storia dell’uomo più grasso del mondo o quella della donna più bassa, oltre ad osservare alcuni tra gli oggetti più bizzarri mai esistiti: una trappola per pulci del XIX secolo, un orologio a naso, una doccia del XVII secolo, alcuni copriunghie cinesi in argento.

Dove dormire a San Marino

San Marino dispone di circa 50 alberghi di diversa categoria che permettono di godere l’atmosfera medievale della piccola capitale.

I costi degli hotel sono abbastanza contenuti, grazie anche al regime fiscale agevolato di cui gode la piccola Repubblica. Gli hotel al di fuori delle mura sono ancora più economici.

È comunque facile visitare San Marino in giornata scegliendo di dormire in uno dei moltissimi hotel lungo la Riviera Adriatica.

Shopping a San Marino

Impossibile visitare San Marino senza essere tentati dallo shopping a buon mercato, garantito dal particolare regime fiscale di cui gode la Repubblica. Tantissime le botteghe e i negozi di ogni genere si susseguono lungo le vie della piccola Repubblica in cui si possono trovare oggetti di ogni tipo, tra outlet, centri commerciali e mercatini.

Souvenir tipici

Dal 1995 la Repubblica di San Marino ha istituito il  Marchio di Origine e Tipicità  per tutelare, valorizzare e promuovere la produzione artistica e tradizionale. Per quanto riguarda i souvenir locali, San Marino ha una lunga tradizione in fatto di ceramica dipinta a mano, pizzi e ricami, vetro e oggetti d’arte lavorati in legno e in ferro, oltre che per le balestre artigianali, ma anche gustose produzioni dolciarie, come le Tre Torri, il dolce tipico di San Marino a base di crema di nocciole e croccanti cialde.

Abbigliamento e profumi

Nel centro commerciale Atlante, situato a Dogana San Marino, è possibile invece acquistare jeans, scarpe, magliette, profumi, accessori e tanti altri prodotti a regime agevolato in uno spazio espositivo articolato su ben cinque piani. Un altro punto di riferimento è l’Azzurro Shopping Center, centro commerciale ben fornito di negozi.

Monete e francobolli

San Marino inoltre è l’unico paese dell’area euro che emette monete d’oro a corso legale sul suo territorio, gli Scudi. San Marino conia monete da collezione in argento da 5 e 10 euro ed in oro da 20 e 50 euro ed è una destinazione irrinunciabile per i collezionisti di francobolli.

San Marino Shopping Card

SMaC, acronimo di S(an) Ma(rino) C(ard), è un progetto promosso dalla Segreteria di Stato per le Finanze che dà diritto ai possessori della card di ottenere sconti sugli acquisti effettuati negli esercizi convenzionati che aderiscono al progetto.

La card inoltre garantisce e uno speciale sconto di 0,15 Euro al litro sull’acquisto di carburante nelle stazioni di servizio affiliate al circuito.

L’importo equivalente allo sconto cui si ha diritto, viene caricato dall’esercente sulla card del titolare, come credito spendibile in uno dei punti vendita affiliati al programma.

Mappa