Vulcano

La più suggestiva delle isole Eolie, con le sue fumarole, le spiagge di sabbia nera, i fanghi sulfurei e i getti di vapore, è Vulcano. L’isola è la più vicina alle coste siciliane ed è separata da un piccolo canale, largo poco più di un miglio, dall’isola di Lipari.

Splendide calette, pittoreschi faraglioni e spiaggette riservate rendono Vulcano una delle isole più amate del Mediterraneo. I vulcani che compongono l’isola, terza per dimensione dell’arcipelago, sono 4: i più riconoscibili sono Fossa, sormontato da pennacchi di fumo bianco che si alzano lungo la costa nordorientale, e Vulcanello, la penisoletta ricoperta da vegetazione nella parte settentrionale dell’isola.

Il paese di Vulcano si trova vicinissimo al cratere ed è un luogo vivace ed animato, frequentato da turisti alla moda.

Tra le principali attrazioni la pozza dei fanghi termali, la spiaggia di Sabbie Nere, nel porto naturale di Ponente, da dove ammirare splendidi tramonti sull’isola di Filicudi, e la spiaggia di Gelso. Molto amata anche la spiaggia del Porto di Levante che si trova vicina alla zona dei fanghi e al tratto di mare con acque termali.

Vulcano ha una natura unica e permette di fare splendide escursioni. Se amate camminare raggiungete Capo Grillo, in direzione nord, da dove ammirare splendide viste delle isole vicine mentre raggiungendo la Fossa della Fucina, in cima al vulcano, vi sembrerà di aver messo piede in un paesaggio lunare.

Per gli amanti delle gite in barca da non perdere la Grotta del Cavallo, con i sui straordinari giochi di luci e colori, e per i subacquei la Parete della Sirenetta, che vi permetterà di scendere lungo le pendici di un cono vulcanico attivo, Capo Grosso, con la sua bizzarra struttura rocciosa, e lo scoglio Quaglietto, una delle mete più amate dell’arcipelago dai sub.

Numerosi traghetti e aliscafi raggiungono Vulcano sia nella stagione estiva che durante il resto dell’anno. L’isola è ben collegata con i porti di Milazzo, Palermo, Napoli, Messina e Reggio Calabria grazie alle compagnie di navigazione Siremar, Ustica Lines, Ngi e Snav.

Le spiagge di Vulcano

L’isola di Vulcano è un gioiello di rara bellezza e vanta famose e scenografiche spiagge di sabbia nera, fanghi termali e suggestive fumarole.

La spiaggia più famosa dell’isola è Sabbie Nere, un arenile di una bellezza disarmante della baia di Porto Ponente che prende il nome dalla sabbia scura e finissima di origine vulcanica che risplende sotto i raggi del sole. La spiaggia delle Fumarole è bagnata da acque riscaldate dal vapore sulfureo che in molti punti ribollono per l’effetto delle sorgenti sottomarine.

Molto belle la riservata spiaggia di Gelso, da cui si può scorgere l’Etna, la spiaggia dell’Asino, raggiungibile percorrendo una ripida discesa a piedi o in taxi boat e particolarmente vivace al calare del sole, .

Raggiungibili in barca Cala Formaggio e Praia Longa.

La spiaggia di Sabbie Nere

L’esclusiva e scenografica spiaggia di Sabbie Nere di Vulcano è probabilmente la più bella delle spiagge delle Eolie e si trova nella baia di Ponente, lungo la costa occidentale dell’isola, a due passi dal centro cittadino e dalla Pozza dei Fanghi nella baia di Levante.

La sabbia finissima e di colore nero risplende sotto i raggi del sole. Frequentata da personaggi del jet set internazionale e dello sport, Sabbie Nere si trova lungo una costa straordinaria, dalla bellezza quasi disarmanti, caratterizzata da pendii scoscesi e molto frastagliata.

La spiaggia, in parte attrezzata, è uno dei luoghi migliori per ammirare gli splendidi tramonti infuocati sull’isola di Filicudi.

Non lontano si trovano le spiagge di ciottoli di Cala del Formaggio e Cala di Mastro Minico, separate da promontori lavici che si protendono verso il mare, e la penisola di Vulcanello con le rocce grottesche della Valle dei Mostri.

Cosa vedere a Vulcano

La meravigliosa isola di Vulcano è famosa per i suoi panorami mozzafiato, la pozza dei fanghi e per le sue spiagge di sabbia nera finissima che risplendono al sole.

Per iniziare al meglio le vostre vacanze optate per un giro in barca dell’isola. Le imbarcazioni salpano dal Porto di Levante, conosciuto per le sorgenti termali e le fumarole, superano la penisola di Vulcanello attraversando lo stretto canale che separa l’isola con Lipari, raggiungono la sensazionale Grotta del Cavallo, conosciuta anche con il nome di Grotta dell’Eremita, e proseguono fino al Faro di Gelso prima di rientrare in porto. La Grotta del Cavallo racchiude al suo interno gallerie, laghetti, e particolari stalattiti e stalagmiti.

Le più famose spiagge di Vulcano sono Sabbie Nere, nel porto di Ponente, le Piscine di Venere, Capo Testa Grossa e la spiaggia di Gelso. Degne di nota anche la Cala del Formaggio, la spiaggia di Mastro Minico, la spiaggia dell’Asino, la spiaggia di Cannitello e Cala Rossa.

Dal villaggio residenziale di Lentia, adagiato sulle scogliere a picco sul mare lungo la costa occidentale a 3 chilometri da Vulcano Porto, potrete godere di un panorama stupendo sulle isole dell’arcipelago.

Gli amanti delle escursioni potranno scalare in circa un’ora il cratere vulcanico della Fossa, percorrendo un sentiero che dal porto conduce a 400 metri sul livello del mare, oppure esplorare la Valle dei Mostri a Vulcanello dove le rocce vulcaniche hanno forme tortuose e inquietanti.

La Pozza dei Fanghi

Vulcano è famosa per le sue sorgenti termali a cielo aperto, la Pozza dei Fanghi, situate a destra del porto di Levante, che ogni anno attraggono migliaia di persone.

Le terme sono composte da una grande vasca con fango, il mare caldo, dove le acque raggiungono temperature elevate, e sono circondate da collinette sulfuree da cui fuoriescono soffioni caldi, le fumarole, la loro temperatura è compresa tra i 40°C e gli 80°C.

La Pozza è alimentata, ininterrottamente, da innumerevoli polle di fango argilloso ad altissimo contenuto di zolfo.

Le finalità terapeutiche delle 3 aree della Pozza dei Fanghi di Vulcano sono il trattamento di malattie respiratorie e di affezioni articolari, artropatie degenerative ed infiammatorie, l’effetto rigenerativo per la pelle del viso e del corpo.

La cura termale a Vulcano richiede, per un ciclo completo, 7 o 8 giorni di trattamento.

Le Piscine di Venere

Circondate da un anfiteatro di roccia, le Piscine di Venere, insieme alla comunicante Grotta del Cavallo, danno vita ad uno degli scenari più suggestivi dell’isola di Vulcano.

Le Piscine di Venere, conosciute anche con il nome di Bagno delle Vergini, si trovano lungo la costa occidentale dell’isola. Questo paradiso ha acque poco profonde grazie all’azione delle rocce di tufo e basalto e oltre ad essere cristalline hanno splendide sfumature turchesi.

Numerose imbarcazioni salpano dalle spiagge della baia di Ponente alla volta di questo suggestivo anfiteatro naturale.

Mappa