Stromboli

Famosa per il suo vulcano esplosivo che regala spettacolari eruzioni, tanto da farle guadagnare l’appellativo di Faro del Mediterraneo, Stromboli è la più settentrionale e la più orientale delle isole dell’Arcipelago delle Eolie.

Suggestiva e affascinante, Stromboli non è altro che la cima di un grande vulcano sommerso attivo, l’edificio vulcanico raggiunge i 926 metri sul livello del mare e 1700 al di sotto, dove trovare meravigliose spiagge di sabbia nera, le più belle delle Eolie.

Alte scogliere caratterizzano gran parte delle coste dell’isola che vanta solo due centri abitati. Il principale centro abitato è Stromboli, lungo la costa nordorientale dell’isola, ed è formato dai villaggi di San Vincenzo e San Bartolomeo, suggestivi con le loro case bianchissime incastonate lungo le pendici inferiori del cratere vulcanico, mentre il secondo centro abitato, Ginostra, è un piccolo paesino lungo la costa sudorientale raggiungibile unicamente via mare.

Ad un chilometro e mezzo da Stromboli si trova l’isolotto dello Strombolicchio, un residuo di un antico camino vulcanico aspro e inabitato. Tra le attività più amate dai turisti l’ascesa al cratere per ammirare le eruzioni con il buio, l’escursione richiede 3 ore di cammino e in alcuni punti è faticosa, e una visita alla vicina Panarea.

Stromboli durante il periodo estivo è facilmente raggiungibile dai porti di Napoli, Reggio Calabria, Milazzo, Messina, Palermo e Cefalù.

Cosa vedere a Stromboli

Stromboli è senza dubbio la più sorprendente tra le isole dell’arcipelago. Il suo vulcano, in perenne attività esplosiva, ogni 15 minuti regala incandescenti giochi di lava che, specie al calar della notte, sembrano squarciare il cielo.

Oltre al cratere vulcanico l’isola vanta meravigliose spiagge di sabbia nera o di ciottoli scuri incastonate tra falesie di pietra lavica, tra cui Piscita e Scari, insenature e grotte. Il modo migliore per apprezzare le coste di Stromboli è prendere parte ad un gita in barca dell’isola.

Da non perdere il suggestivo borgo di pescatori di Ginostra, raggiungibile solo in barca, da dove ammirare splendide viste sulla costa siciliana e sulle altre isole dell’arcipelago.

Stromboli è la meta ideale anche per bellissime escursioni e per gli amanti del trekking. I sentieri attraversano un ambiente naturale unico composto da palme, agrumi, ulivi, fichi d’india, capperi, buganvillee fino a raggiungere il paesaggio lunare della Sciara del Fuoco nella parte settentrionale dell’isola. L’escursione più bella è sicuramente la scalata dello Stromboli ma è consigliata solo a persone allenate e accompagnate da guide locali.

Ad appena un chilometro e mezzo da Stromboli si trova lo scoglio dello Strombolicchio, il vulcano più vecchio dell’Eolie, una torre di roccia a strapiombo sul mare.

Per gli appassionati di immersioni Stromboli è una destinazione golosa. La Secca di Scirocco, nella parte meridionale dello Strombolicchio, è abitata da numerose specie di pesci e da spettacolari gorgonie rosse.

Ginostra

Dal ritmo calmo e rilassato, Ginostra è un piccolo paese di pescatori di Stromboli a cui è possibile accedere unicamente in barca.

Le case di Ginostra sono arroccate ad anfiteatro lungo la costa rocciosa e impervia della parte sudoccidentale dell’isola e si affacciano su intricati e stretti viottoli acciottolati percorsi dagli asini per il trasporto delle merci. Incastonata tra le rocce, Ginostra mantiene la classica architettura tradizionale eoliana intatta.

Il paese non ha nessuna vera e propria spiaggia ma non lontano si trovano 3 punti per fare il bagno tra cui alcune piscine naturali incastonate nella roccia vicino al porto.

Le spiagge di Stromboli

Le bellissime e affascianti spiagge di Stromboli sono famose per la loro sabbia nera scintillante e per le rocce che si stagliano su un mare cristallino. Cactus, ginestre e fiori selvaggi fanno da contorno ad un ambiente unico e affascinante considerato da molti il più suggestivo di tutto l’arcipelago.

Le principali spiagge a Stromboli si trovano nel settore settentrionale dell’isola, lungo il tratto costiero che va da Ficogrande a La Petrazza.

La spiaggia di Ficogrande, un piccolo arenile di sabbia nera finissima e rocce vulcaniche, è facilmente raggiungibile con una passeggiata di 10 minuti dal molo degli aliscafi. Poco più lontano si trovano le spiagge di Piscità, Scalo Balordi, Grotta di Eolo, Spiaggia Castriota e di Forgia Vecchia, quest’ultima una lunga distesa di ciottoli scuri sotto le pendici del vulcano.

La spiaggia di ciottoli lavici di Scari è separata in due parti dal molo, proprio sotto l’agglomerato di San Vincenzo, e offre belle viste dello scoglio dello Strombolicchio, mentre la tranquilla spiaggia di Punta Lena vanta un litorale di granito grigio. Se siete alla ricerca di privacy e di stupendi tramonti dirigetevi alla spiaggia Lunga, o alle Piscinette di Ginostra, unicamente raggiungibile via mare, dove le rocce formano delle piscine naturali di acqua salata.

Vicino all’abitato di Ginostra, a 15 minuti di cammino, si trova la bellissima spiaggia Lazzaro conosciuta anche dagli appassionati di immersioni per il suo arco sottomarino. Per gli appassionati di immersioni Punta dell’Omo è il luogo ideale per esplorare il ricco paesaggio sottomarino dell’isola.

Imperdibile un giro in barca di Stromboli in modo da apprezzare a pieno la meravigliosa costa frastagliata e pittoreschi scorci.

La spiaggia di Forgia Vecchia

La selvaggia spiaggia di Forgia Vecchia si trova a circa 300 metri a sud del porto ed è la più bella di Stromboli.

La lunga e stretta distesa di ciottoli scuri levigati dall’acqua e dal vento ha alle spalle le verdi pendici del vulcano. Il mare, cristallino e molto calmo, non vi deluderà.

La spiaggia di Forgia Vecchia è facilmente raggiungibile a piedi attraverso un piccolo sentiero che si dirama dalla vicina spiaggia di Scari.

Mappa