Isole Eolie
Isole Eolie

Isole Eolie

L’Arcipelago delle Eolie, di origine vulcanica, si trova a largo delle coste settentrionali della Sicilia, in provincia di Messina, ed è composto da 7 isole dalla bellezza disarmante: Vulcano, Stromboli, Lipari, Panarea, Alicudi, Filicudi e Salina, e 5 isolotti, Basiluzzo, Dattilo, Lisca Nera, Bottaro e Lisca Bianca, in prossimità di Panarea.

Iscritte nel 2000 tra i siti Patrimonio dall’Umanità dall’Unesco, le isole Eolie sono un vero e proprio angolo di paradiso che vantano spiagge mozzafiato lambite dalle acque cristalline del Mar Tirreno, viste sensazionali e affascinanti caratteristiche geofisiche tra cui i 2 vulcani attivi di Stromboli e Vulcano.

Le Eolie fanno parte di un arco vulcanico sottomarino e sono bagnate da un mare ideale per il nuoto, le immersioni e la barca a vela. Queste incantevoli isole aspre e selvagge sono il luogo ideale anche per gli appassionati di trekking e gli amanti della buona cucina.

Famose sin dall’antichità, le Eolie sono state al centro di miti greci e numerose leggende.

Le 7 isole

Lipari è l’isola più grande e spesso viene usata come base per esplorare le altre, mentre Panarea è la più piccola e anche la più esclusiva, frequentata da personaggi dello spettacolo che rimangono affascinati dalla sua natura.

Salina è la seconda isola più grande, resa famosa anche dal film Il Postino con Massimo Troisi, mentre Vulcano è famosa per le fumarole che si concentrano nella zona attorno alla Fossa e sull’istmo tra Faraglione e Vulcanello, oltre che per le acque termali e i fanghi.

Stromboli invece è conosciuta per la sua attività vulcanica permanente, emozionante soprattutto di notte quando i lapilli squarciano il buio.

Filicudi è la più antica dell’arcipelago e insieme a Alicudi si trova nella parte più occidentale dell’arco vulcanico. Sono le isole meno turistiche, mete ideali per gli amanti della natura e della tranquillità.

Quando andare

Le isole Eolie sono una meta molto ambita e durante i mesi di luglio e agosto sono raggiunte da turisti amanti del sole provenienti da ogni angolo del mondo.

Il periodo migliore per visitare le isole Eolie, va da metà aprile a fine settembre. Prima e dopo i mesi estivi le isole sono più tranquille, autentiche e i prezzi sono più bassi.

Ufficialmente la stagione turistica prende il via il primo giugno per concludersi il 30 agosto, gli hotel ricevono prenotazioni per questi periodi già all’inizio dell’anno, ma se volete conoscere il vero volto delle Eolie vi consigliamo di evitare i mesi estivi senza però dover rinunciare al mare e al bel tempo.

Traghetti per le Eolie

Milazzo è il principale porto di partenza per le Eolie con diverse imbarcazioni in partenza tutti i giorni tutto l’anno. I collegamenti interni alle isole sono gestiti in aliscafo dalle compagnie di navigazione Ustica Lines e La Siremar. Le compagnie di navigazione Siremar e Ngi offrono diverse traversate in traghetto per l’Arcipelago delle Eolie. La maggior parte dei traghetti approdano prima a Lipari e poi proseguono verso le altre isole.

Se avete intensione di portare con voi la vostra auto tenete presente che solo Lipari, Vulcano, Salina e Filicudi sono dotate di strade idonee al traffico automobilistico.

Sappiate infine che la traversata in traghetto da Milazzo a Vulcano richiede un’ora mentre per raggiungere Stromboli o Alicudi necessita 2 ore e mezza.

Traghetti Napoli Lipari

SNAV
8 a settimana
6 ore 30 min
Vedi tariffe

Traghetti Napoli Panarea

SNAV
8 a settimana
5 ore 5 min
Vedi tariffe

Traghetti Napoli Salina

SNAV
7 a settimana
5 ore 35 min
Vedi tariffe

Traghetti Napoli Stromboli

SNAV
8 a settimana
4 ore 30 min
Vedi tariffe

Traghetti Napoli Vulcano

SNAV
7 a settimana
6 ore 10 min
Vedi tariffe

Traghetti Reggio Calabria Lipari

Liberty Lines Fast Ferries
7 a settimana
2 ore 10 min
Vedi tariffe

Traghetti Reggio Calabria Vulcano

Liberty Lines Fast Ferries
7 a settimana
2 ore 30 min
Vedi tariffe

Traghetti Reggio Calabria Panarea

Liberty Lines Fast Ferries
5 a settimana
3 ore
Vedi tariffe

Traghetti Reggio Calabria Salina

Liberty Lines Fast Ferries
7 a settimana
1 ora 40 min
Vedi tariffe

Traghetti Reggio Calabria Stromboli

Liberty Lines Fast Ferries
5 a settimana
3 ore 40 min
Vedi tariffe

Traghetti Vibo Valentia Lipari

Liberty Lines Fast Ferries
1 a settimana
3 ore 15 min
Vedi tariffe

Traghetti Vibo Valentia Panarea

Liberty Lines Fast Ferries
1 a settimana
2 ore
Vedi tariffe

Traghetti Vibo Valentia Salina

Liberty Lines Fast Ferries
1 a settimana
2 ore 40 min
Vedi tariffe

Traghetti Vibo Valentia Stromboli

Liberty Lines Fast Ferries
1 a settimana
1 ora 25 min
Vedi tariffe

Traghetti Vibo Valentia Vulcano

Liberty Lines Fast Ferries
1 a settimana
3 ore 35 min
Vedi tariffe
directions_boatTutti i traghetti da/per Eolie

Consigliamo di prenotare con largo anticipo il vostro mezzo per raggiungere le Eolie nel periodo che va da luglio a settembre.

Aliscafo per le Eolie

Le compagnie di navigazione Siremar e Ustica Lines collegano i porti di Milazzo, Cefalù, Messina, Palermo e Reggio Calabria con le isole Eolie. Dal porto di Napoli salpano gli aliscafi delle compagnie Siremar, Snav e Alilauro. Il trasporto è limitato ai soli passeggeri. A titolo esemplificativo, sappiate che la traversata in aliscafo da Milazzo fino a Vulcano richiede 40 minuti mentre per Stromboli e Alicudi, le isole più lontane, necessita di 2 ore.

Collegamenti tra le isole

Le 7 isole dell’arcipelago delle Eolie, Alicudi, Filicudi, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli e Vulcano, sono collegate tra loro da numerosi aliscafi e traghetti.

I collegamenti, molto frequenti durante il periodo estivo e decisamente più a singhiozzo durante l’autunno e l’inverno anche a causa delle condizioni del mare, vengono offerti dalle compagnie di navigazione Ustica Lines, Ngi e Siremar, le stesse che collegano le isole con i porti di Milazzo, Napoli, Messina, Cefalù e Reggio Calabria.

I collegamenti da Lipari, la principale isola dell’arcipelago, sono i più comodi: ad esempio Vulcano è facilmente raggiungibile con 10 minuti di navigazione, Salina con appena 20, Panarea in un’ora, sempre che non prendiate un aliscafo veloce, e Alicudi, Filicudi e Stromboli in circa un’ora e 35 minuti.

La tratta più lunga, Alicudi – Stromboli, richiede 3 ore e 15 minuti.

Aeroporti utili per le isole Eolie

L’arcipelago delle Eolie non è dotato di alcun aeroporto ma i collegamenti dall’aeroporto di Catania e dalle coste siciliane e italiane sono ottimi.

Le Eolie non dispongono di un proprio aeroporto serviti da voli di linea ma diversi aeroporti offrono ottimi collegamenti con porti da cui salpano gli aliscafi e i traghetti per le isole. Gli scali più comodi sono quelli di Catania, Reggio Calabria, Palermo e Napoli.

L’aeroporto di Catania Fontanarossa (CTA) si trova a 2 ore dal porto di Milazzo, il principale punto d’accesso alle Eolie, e nel periodo che va dal primo di aprile al 30 settembre è disponibile un collegamento in autobus in coincidenza con l’aliscafo o il traghetto per Lipari, Vulcano e Salina.

L’aeroporto di Reggio Calabria Minniti (REG), anche conosciuto come Aeroporto dello Stretto, è il più vicino alle Eolie. Lo scalo dista, compresa la traversato dello stretto, un’ora e mezza dal porto di Milazzo e poco più di un’ora da quello di Messina. Alcuni aliscafi per le Eolie salpano anche dal porto di Reggio Calabria, a soli 10 chilometri dall’aeroporto, facilmente raggiungibile in taxi.

L’aeroporto di Palermo Punta Raisi (PMO) si trova a 2 ore e mezzo dal porto di Milazzo. Inoltre, dalla metà del mese di giugno la compagnia di navigazione Ustica Lines collega il porto di Palermo a Lipari, il principale snodo dei trasporti dell’arcipelago, in aliscafo.

L’aeroporto di Napoli Capodichino (NAP) si trova ad appena 9 chilometri dal porto partenopeo da dove salpano gli aliscafi della compagnia di navigazione Snav. Da maggio a settembre potrete raggiungere Stromboli, Panarea, Salina, Vulcano e Lipari.

Raggiungere le Eolie in elicottero

Il modo più veloce per raggiungere le Eolie è l’elicottero. La Air Panarea gestisce i trasferimenti in elicottero tra le isole dell’arcipelago e varie città della Sicilia, tra cui Catania, Taormina, Ragusa e Palermo, e italiane, come Roma, Napoli e Salerno.

La società Dedalus effettua collegamenti con gli aeroporti del sud Italia consentendo di raggiungere qualsiasi destinazione in tempi rapidissimi.

Viaggiare in elicottero vi permetterà anche di osservare da un’inedita prospettiva il fascino delle Eolie. Diversi gli aeroporti di partenza.

Come spostarsi sulle Eolie

Durante il vostro soggiorno a Lipari, Salina, Vulcano e Filicudi vi consigliamo di noleggiare un’auto, uno scooter o un quad per godere appieno del territorio.

Per noleggiare auto, scooter o quad sull’isola di Lipari potete rivolgervi all’agenzia Pit Stop, al porto principale, accanto alla biglietteria Siremar, Da Marcello, anche noleggio bici, a 200 metri dal molo aliscafi. Tra i servizi disponibili anche la consegna e ritiro del veicolo scelto direttamente alla vostra struttura ricettiva.

La Rent Bongiorno opera a Santa Mariba, sull’isola di Salina, e oltre ad offrire il servizio di noleggio scooter, auto, moto e biciclette oltre alla possibilità di esplorare l’isola con i propri autobus. Un’officina specializzata garantisce assistenza 24 ore su 24. In Piazza Immacolata a Malfa trovate il noleggio auto Merlino dove potete affittare auto e scooter. La consegna del mezzo avviene gratuitamente o al porto o nella struttura che vi ospita.

Per muovervi sull’isola di Vulcano potete rivolgervi a Paolo dove troverete auto, mini Moke, bici, minicar, Mtb, scarponi e bastoni da trekking. Il noleggio si trova sulla strada che conduce al Cratere. Sull’isola si trova anche il noleggio da Luigi e Jolly Motor.

Sulla piccola Filicudi è più facile muoversi in scooter.

Dove dormire alle isole Eolie

Ottime strutture di charme costituiscono l’offerta alberghiera delle 7 isole dell’Arcipelago Eoliano. L’Arcipelago è selvaggio e affascinante e ogni isola è unica a suo modo.

Lipari, essendo la più grande dell’arcipelago, è la più mondana e vanta ottime strutture ricettive. Ideale per tutti i tipi di clientela, soprattutto per coloro che hanno intenzione di fare molte escursioni, Lipari offre una bella cittadina, spiagge di sabbia bianca confort e servizi. Lipari è anche il punto di partenza ideale per andare alla scoperta delle altre isole dell’arcipelago.

Panarea, piccola ed esclusiva, è l’isola più chic delle Eolie. Frequentata da vip e personaggi del jet set, l’isola non ha spiagge ma vanta diverse discoteche.

Se volete apprezzare al meglio la natura vulcanica delle Eolie, Stromboli è la meta giusta per voi. Gli zampilli di lava rimarranno impressi per sempre nei ricordi delle vostre vacanze. Le spiagge di sabbia nera la rendono una meta ancora più magica e affascinante.

L’isola di Vulcano è famosa per le sue acque termali e i bagni di fango oltre che dal pungente odore sulfureo. Imperdibile tra le spiagge di vulcano quella di Sabbie Nere e, per chi ama camminare, la scalata del cratere. Ideale per chi vuole fare i fanghi e chi vuole esplorare l’arcipelago.

Verde e tranquilla, Salina è adatta alle famiglie. L’isola regala incantevoli scorci sulle vicine isole di Panarea e Stromboli ed è ideale per il soggiorno di coppie e famiglie.

I vulcani spenti di Alicudi e Filicudi sono le isole più remote e più occidentali dell’arcipelago. Entrambe selvagge, Alicudi è un luogo incantevole dove rifugiarsi e assaporare una vacanza diversa, adatta a chi cerca relax e tranquillità assoluta, Filicudi ha i fondali più belli dell’arcipelago. Se avete bisogno di staccare completamente la spina dal tram tram di ogni giorno, desiderate silenzio e quiete, queste isole sono adatte a voi.

Cosa fare alle Eolie

Mare, spiagge, natura, storia, cultura ed eccellenze gastronomiche, le 7 isole dell’Arcipelago delle Eolie sono un piccolo mondo tutto da scoprire.

Lipari, Salina, Vulcano, Alicudi, Filicudi, Panarea e Stromboli sono tutti gioielli incastonati in un mare cristallino, dal suggestivo colore turchese, ideali per lo snorkeling.

Alcune delle spiagge delle Eolie sono state giudicate tra le più belle del Mediterraneo: Sabbie Nere, Cala Junco, la spiaggia Praia di Vinci, Pollara e le Piscine di Venere sono senza dubbio le più scenografiche.

Durante il vostro soggiorno alle Eolie rilassatevi nella Pozza dei Fanghi di Vulcano oppure tra i verdi pendii di Salina.

Sensazionale la cittadella fortificata di Lipari Paese, costruito su un promontorio roccioso tra il porto antico di Marina Corta e quello di Marina Lunga, che comprende 4 chiese e il Museo Archologico Eoliano, e il punto panoramico di Quattrocchi a 3 chilometri di distanza lungo la costa occidentale di Lipari.

Tra le escursioni più belle delle Eolie troviamo la salita al Cratere di Vulcano e la scalata di Stromboli per osservare le sue eruzioni esplosive che avvengono ogni 15 minuti.

Per gli appassionati di immersioni Filicudi è una meta da non perdere. Il sito archeologico sottomarino dell’isola custodisce ben 9 navi Romane oltre a due imbarcazioni dei primi del Novecento.

Alicudi è un’isola selvaggia e regala splendidi panorami incontaminati.

Cosa mangiare

La cucina tipica delle isole Eolie è a base di pesce ed erbe aromatiche tra cui gli immancabili capperi.

I piatti tipici delle isole dell’arcipelago rispecchiano il susseguirsi di diverse dominazioni e richiamano il profumo del mare e dei pomodori. La Malvasia, il nettare degli dei, è un vino liquoroso prodotto seguendo gli antichi sistemi di asciugatura dell’uva sui graticci, sotto il sole delle Eolie, da sorseggiare prima o dopo i pasti insieme con i biscotti al sesamo o i biscotti alle mandorle e miele.

Tra i frutti del mare molto amati i totani, la ricciola e le aragoste magari spolverate dalla scorza degli agrumi della Sicilia.

Mappa

Lipari

Vulcano

Stromboli

Panarea

Salina

Filicudi

Alicudi

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 5 su 5 voti

Aeroporti vicini

Condividi