Cracovia

Guida di viaggio su Cracovia: i luoghi di interesse, le attività da non perdere, i consigli sulle migliori zone dove dormire, i locali e le zone dove uscire la sera.

Cracovia, ex capitale della Polonia, è una delle città più antiche e belle della nazione: il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco ed è il principale centro culturale, artistico, universitario e turistico.

Situata sulla riva del fiume Vistola, nel centro di Cracovia si trovano la grandissima Piazza del Mercato Rynek Glówny, il Castello di Wawel, la Cattedrale e i giardini Planty. Nonostante la distruzione di gran parte della città durante la seconda guerra mondiale, si possono ammirare ancora numerosi palazzi storici e visitare interessanti musei che ospitano collezioni di importanti opere d’arte.

Oggi Cracovia è una vivace città studentesca che richiama numerosi turisti da tutto il mondo, è un importante snodo ferroviario ed è facilmente raggiungibile dall’Italia.

Per i cittadini italiani che desiderano raggiungere Cracovia e la Polonia non è richiesto avere un visto di soggiorno, gli unici documenti necessari sono la carta d’identità valida per l’espatrio o un passaporto.

Informazioni utili

  • Moneta: Zloty
  • Elettricità: 220 V, 50 Hz
  • Lingua: Polacco
  • Prefisso Tel: +48 022
  • Fuso Orario: GMT+1

Cosa vedere a Cracovia

Il Castello di Cracovia

Il Castello di Cracovia, costruito sulla centrale collina di Wawel, è il monumento più conosciuto e visitato della città. Al suo interno si trovano il Tesoro della Corona, le Armerie e un museo con interessanti esposizioni.
Al di sotto del Castello si trova la leggendaria Grotta del Drago.
La Grotta del Drago , accanto alle rive del Vistola e, secondo la leggenda, era la dimora del Drago di Cracovia. Al suo interno, raggiungibile con una scala a chiocciola, oggi si trova una statua in bronzo raffigurante un Drago. Alla kamienica Hipoliów si trova anche un museo che narra la leggenda del Drago e le citazioni di questa figura mitologica nella tradizione polacca.

Sulla Collina di Wawel, vicino al castello, si trovano anche la Cattedrale, la Torre Sigismondo con Zygmunt, la più grande campana della Polonia, e la cripta delle Tombe Reali.

La città vecchia

La Città Vecchia di Cracovia, Stare Miasto in polacco, sorge intorno a Rynek Glówny, Piazza del Mercato Principale e alla strada delle incoronazioni, che dal Barbacane arriva fino al Castello Reale di Wawel. Intorno alla grande piazza si posso ammirare antichi palazzi in stile neoclassico, il famoso ristorante Wierzynek, il rinascimentale Sukiennice, antico centro del commercio dei tessuti e uno dei simboli della città, la Chiesa di Santa Maria e la Torre Civica del Municipio, dove si trovano le antiche prigioni del XIII secolo e la sala delle torture. Intorno alla Città Vecchia si trova il meraviglioso giardino del Planty. Il centro storico di Cracovia è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Basilica di Santa Maria

La Basilica di Santa Maria, chiamata anche Mariacki, è stata realizzata in stile gotico nel XIV secolo e si affaccia sulla Piazza del Mercato Principale. Al suo interno si trovano il pregiato altare maggiore, uno dei capolavori di arte gotica della Polonia e la pala dell’altare scolpito dallo scultore Veit Stoss. Sin dal medioevo, dalla torre più alta della basilica, si esegue ogni ora lo hejnal, una melodia di tromba che si interrompe bruscamente.

Porta Floriana

Porta Floriana, costruita nel XIV secolo in stile gotico, è l’unica porta originale delle antiche fortificazioni di Cracovia sopravvissuta fino a oggi. La facciata sud è adornata dal un bassorilievo del XVIII secolo di San Floriano e la parete nord da un’aquila scolpita da Zygmunt Langman. Dalla Porta Floriana inizia la Strada Reale, dove iniziano le parate e i cortei che attraversano la Piazza del Mercato Principale e arrivano fino al Castello Reale di Wawel.

Il Barbacane

Il Barbacane è una fortificazione a difesa della Porta Floriana costruita nel 1498 lungo la Strada Reale. Il bastione vanta 7 torri in stile gotico e le sue mura sono spesse tre metri.

Collegium Maius

Il Collegium Maius è la sede storica dell’antica Università di Cracovia. Al suo interno si trova il museo dell’università che custodisce strumenti di ricerca e preziosi libri. Nel cortile si trova un porticato del XV secolo.

Il quartiere ebraico

Kazimierz, un tempo era una città separata da Cracovia, fondata nel 1335 dal Re Casimiro III di Polonia su un’isola del fiume Vistola, a sud del centro. Sin dal XV secolo, e fino alla seconda guerra mondiale, è stata abitata dalla numerosa comunità ebraica di Cracovia ed è diventato il principale centro culturale degli ebrei polacchi.

Kasimierz oggi è un quartiere di Cracovia ed è diviso in due parti. A ovest si trova la zona cristiana, con la Piazza del Mercato (Wolnica), il Municipio, le chiese gotiche di Santa Caterina e del Corpus Christi e la chiesa barocca di San Stanislao sulla roccia (Skalka). Nella parte orientale si trovano i monumenti ebraici più importanti, come la Vecchia Sinagoga, il Museo di storia ebraica e le altre sinagoghe: Remuh, Kupah e Isacco.

Nel quartiere Kazimierz vi si svolge anche il Festival della Cultura Ebraica e, nel 1993, il regista Steven Spielberg vi ha girato il famoso film Schindler’s List.

Musei

Cracovia, il centro culturale più prestigioso delle Polonia, vanta importanti musei.

Museo Etnografico

All’interno del palazzo del vecchio municipio di Piazza Wolnica, antica piazza del mercato di Kazimierz, oggi si trova un interessante museo etnografico.

Museo Czartoryski

Il Museo Czartoryski è stato fondato nel 1800 dalla duchessa Isabella Czartoryska e vanta due dei più grandi capolavori della pittura: la “Dama con ermellino” di Leonardo da Vinci e il “Paesaggio con buon samaritano” di Rembrandt. La collezione vanta altri prestigiosi di pittura europea, ma anche oggetti orientali e orificeria. Il museo si trova nella Città Vecchia.

Museo della farmacia

Il Museo della farmacia è uno dei più grandi d’Europa e si trova nella Città Vecchia di Cracovia

Cosa vedere nei dintorni di Cracovia

Oltre ai due Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, Auschwitz e la miniera di sale Wieliczka, nei dintorni di Cracovia è possibile immergersi nella natura, nel Parco Nazionale di Ojców e sui monti Tatra.

Auschwitz

A circa 60 chilometri da Cracovia, nei pressi della città di Oswiecim, si trovano i campi di concentramento di Auschwitz. Costruiti durante l’occupazione nazista della Seconda Guerra Mondiale per quella che era “la soluzione finale della questione ebraica”, oggi Auschwitz è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco: un luogo dedicato alla memoria delle vittime, circa un milione e mezzo. Una visita per non dimenticare.

Il complesso si divide in tre campi di concentramento. Auschwitz I è il campo originario e il più piccolo dei tre. Auschwitz-Birkenau, a circa tre chilometri di distanza dal primo, è il campo più grande e affollato, con oltre cento mila prigionieri, e al suo interno vi si trovano quattro camere a gas e i crematori. Il campo Auschwitz III, presso il complesso industriale Bune Werke, era il principale campo di lavoro e sfruttamento dei prigionieri. Durante la visita si può accedere anche a centri per l’educazione e ad alcune librerie dedicate.

Miniere di sale di Wieliczka

Wielickza è una città appena fuori Cravovia, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, per la sua miniera di sale, profonda oltre 320 metri con gallerie che superano i 300 chilometri. Durante la visita si possono ammirare antichi strumenti per l’estrazione e la lavorazione del sale. Nella miniera sono inoltre presenti stanze e cappelle scolpite direttamente nel sale, come la Cappella di Santa Kinga, dove sono esposti un bassorilievo raffigurante il Cenacolo di Leonardo da Vinci e altre statue in sale, e la sala concerti, dove si organizzano importanti spettacoli.

I monti Tatra

I monti Tatra sono le vette più alte dei Carpazi e si dividono in Alti Tatra e Tatra Occidentali. I monti Tatra sono l’ideale per le vacanze invernali, grazie alle numerose piste di sci presenti, ma anche per la possibilità di praticare escursionismo e arrampicata. La località più frequentata e famosa è Zakopane, ai piedi dei monti Tatra.

Parco Nazionale di Ojców

Il Parco Nazionale di Ojców si trova a circa 30 chilometri da Cracovia ed è l’ideale per immergersi nella natura: foreste, fiumi, falesie, grotte, piente e animali meravigliosi. A Pieskowa Skala, al confine del parco, è possibile ammirare il Castello Reale, in stile rinascimentale.

Dove dormire a Cracovia

Scegliere dove dormire a Cracovia è molto semplice visto la grande offerta che la città più visitata della Polonia offre. Dalle sistemazioni più lussuose a quelle più economiche, passando naturalmente per un’ampia gamma di soluzioni, il centro storico è il luogo ideale per tutti coloro che vogliono risvegliarsi nel cuore medievale della città, ricca di numerose attrazioni turistiche tra cui magnifici monumenti di diverse epoche tra i più belli della Polonia e numerose attività culturali, e qui si trovano la maggior parte degli hotel. All’interno della Città Vecchia sono anche disponibili molte le soluzioni di fascia media e numerosi appartamenti.

Vi consigliamo i distretti di Planty, un bel quartiere verde a due passi dalla Città Vecchia, e Kazimierz, l’ex quartiere ebraico che si sviluppa intorno al Castello di Wawel , facilmente raggiungibile dalla Piazza del Mercato. Entrambe le zone dispongono di un’ampia ed eccellente gamma di soluzioni alberghiere. Se siete alla ricerca di sistemazioni più economiche o avete intenzione di visitare soprattutto i dintorni della città, è meglio che scegliate un hotel subito al di fuori del centro storico di Cracovia.

Da tenere presente che durante l’alta stagione, da maggio a settembre, sono molti i turisti che la scelgono per le loro vacanze e, dunque, trovare con poco anticipo una sistemazione nel centro storico potrebbe rivelarsi cosa non semplice. Per consultare gratuitamente le migliori offerte sul soggiorno a Cracovia potete utilizzare il modulo di questa pagina.

Shopping

Il centro della Città Vecchia di Cracovia è l’ideale per acquistare souvenir tipicamente locali, ad esempio la vodka polacca, i tessuti, i gioielli in ambra e i prodotti artigianali. I vicoli intorno a Piazza del Mercato Principale, e la Strada Reale da Ulica Grodzka e ulica Florianska, sono le strade principali per lo shopping: ci sono le migliori boutique, gioiellerie e gallerie d’arte di Cracovia.

Mercati

A Kazimierz, durante il fine settimana, vengono allestiti due mercati delle pulci: il sabato mattina in Plac Nowy e la domenica all’interno del Hala Targowa, il palazzo del mercato, in ulica Gregórzecka.

Sukiennice, il mercato storico vicino Rynek Glowny, dove è possibile acquistare di tutto anche a prezzi molto convenienti.

Centri Commerciali

  • Galleria Krakowska: nei pressi della stazione ferroviaria, vanta oltre 270 negozi.
  • Krakow Plaza: centro commerciale con più di 100 negozi, si trova nel distretto di Grzegórzki ed è raggiungibile con i tram 1 e 14.
  • Galleria di Andrzej Mleczko: vi si possono acquistare le illustrazioni, i poster e i libri del vignettista satirico più famoso della Polonia. L’ideale per regali originali.

Come arrivare a Cracovia

Cracovia è raggiungibile facilmente in aereo dall’Italia grazie alle numerose compagnie aeree che effettuano voli diretti. L’Aeroporto di Cracovia, a circa 11 chilometri dal centro città, è ben collegato con voli diretti dall’Italia, anche low cost.

È possibile raggiungere Cracovia dall’Italia anche grazie alle numerose compagnie internazionali di autobus: Agat, Bermuda, Eurolines, Europa Express, Jordan, Orbis Transport, Radtur, Wactur. La stazione principale degli autobus di Cracovia si trova in piazza Wita Stwosza. Cracovia è ben collegata anche con le altre città polacche, ma gli autobus PKS partono dalla stazione in via Cystersów 15.

Per raggiungere Cracovia in auto dall’Italia è necessario attraversare l’Austria e la Repubblica Ceca, o la Slovacchia. Partendo da Venezia si percorrono circa 1050 chilometri, 1300 da Milano e 1560 da Roma.

La stazione principale Kraków Glówny si trova appena fuori la Città Vecchia ed è raggiunta sia da treni nazionali che da treni internazionali provenienti da Berlino, Budapest, Bucarest, Amburgo, Kiev, Lvov, Praga e Vienna. L’InterCity Cracovia-Varsavia impiega circa 2 ore e trenta minuti.

Mappa