Il codice aeroportuale ICAO è un codice di quattro lettere, o più raramente due lettere e due cifre, utilizzato per designare ogni aeroporto del mondo.

Il codice ICAO in realtà è "codice designatore di località" e non "codice aeroportuale", in quanto non serve solo ad indicare gli aeroporti, ma anche le autorità addette al traffico aereo, i centri di controllo e di comunicazioni, le stazioni radio, i radiofari, le stazioni meteorologiche, ecc.
Parlando di "codice aeroportuale ICAO" intendiamo quindi solo quelli che designano un aeroporto e questo è l'uso più diffuso dei codici ICAO, anche se la definizione non è tecnicamente corretta.

Questi codici sono stati definiti dall'Organizzazione Internazionale dell'Aviazione Civile (ICAO). I codici ICAO sono usati dal controllo del traffico aereo e in operazioni come la pianificazione dei voli.

Non sono comuni come i codici IATA e non sono usati dalle linee aeree per orari, prenotazioni e gestione dei bagagli.

Contrariamente ai codici IATA, i codici ICAO hanno una struttura regionale, ovvero la prima lettera è allocata per area geografica, la seconda individua una nazione del continente, le ultime due identificano ogni località.

Tutti i codici designatori di località del mondo sono contenuti nel Doc 7910, pubblicato dall'ICAO.



Documenti e approfondimenti

Codice aeroportuale ICAO su Wikipedia
La scheda dei Codici ICAO sull'Enciclopedia Wikipedia
 
ICAO emblem and its history [EN]
La storia del marchio ICAO (dal sito dell'International Civil Aviation Organization)
 
Indicatori di località ICAO su Wikipedia
La lista degli indicatori di località ICAO sull'Enciclopedia Wikipedia